La statua della Madonna di Lourdes. A Pontremoli e poi in Duomo a Massa

Tappe apuane nell’ambito del ’Peregrinatio Mariae’. Mutti: "Occasione di preghiera"

La statua della Madonna di Lourdes. A Pontremoli e poi in Duomo a Massa
La statua della Madonna di Lourdes. A Pontremoli e poi in Duomo a Massa

Per i 120 anni dalla fondazione, l’Unitalsi (Unione italiana trasporto ammalati a Lourdes e Santuari internazionali) ha organizzato la peregrinatio Mariae, vale a dire il pellegrinaggio che la statua della Beata Vergine di Lourdes sta facendo in Italia per raggiungere tutte le sezioni dell’associazione. Proveniente dalla Liguria, domani la statua farà tappa a Pontremoli nella Concattedrale di Santa Maria Assunta: alle 16 la celebrazione della novena dell’Immacolata. Al termine, proseguirà il suo pellegrinaggio condotta dai volontari dell’Unitalsi della sottosezione di Massa Carrara e giungerà a Massa alle 17.30 in piazza Aranci. In processione, proseguirà fino alla Cattedrale per la santa messa. L’arrivo della statua nelle diocesi di tutta Italia sta riscuotendo un grande entusiasmo. "Un grande richiamo - dice il presidente Germano Mutti (nella foto) – per pregare in questo delicato momento storico. La partecipazione alla peregrinatio Mariae ci trasporta concretamente nell’esperienza di tutti i fedeli e ammalati del mondo che giornalmente si recano nel Santuario e pregano davanti alla grotta di Massabielle affidando alla Vergine Maria le loro sofferenze attraverso la preghiera del santo Rosario, che curano e accompagnano le persone con disabilità, anziane o bisognose di aiuto. Tutto ciò anticipa il tema pastorale dei pellegrinaggi a Lourdes per il 2024".