La promessa di Ragaglini "Massa merita un sindaco preparato e competente Accettate la mia sfida?"

Il candidato civico alla poltrona di primo cittadino esce allo scoperto "Io con il Pd? Mai fatto scelte che avrebbero minato la guida della città".

La promessa di Ragaglini  "Massa merita un sindaco  preparato e competente  Accettate la mia sfida?"
La promessa di Ragaglini "Massa merita un sindaco preparato e competente Accettate la mia sfida?"

Si dice estraneo al modo di fare politica a livello locale e aspira a far tornare la gente al voto. Non usa mezzi termini il candidato civico Cesare Maria Ragnalini (nella foto) nel presentarsi alla città come un profilo nuovo, diverso dalla solita vecchia politica fatta di accordi e convenienze. Almeno lui ne è convinto e si dice pronto a guidare la città nei prossimi anni. "Ho letto molti articoli dove venivo indicato come il possibile candidato a sindaco con il sostegno del Partito democratico. Su questo mi preme essere chiaro per una questione di onestà intellettuale e di trasparenza nei confronti di chi mi appoggia e di tutti quei cittadini che sto incontrando in queste settimane. C’è stata da parte mia la forte volontà di non accordarmi su scelte che avrebbero minato fin dall’inizio un governo competente e qualificato della città. Ho potuto farlo anche perché non ho alcun interesse di natura personale".

"Ho un approccio diverso alle questioni – prosegue l’ex diplomatico –: conoscere, studiare, condividere, decidere e infine agire. Questo a Massa non è accaduto per anni. Sono qui per affrontare la disaffezione e il disinteresse con l’onestà e la competenza, per combattere l’astensionismo dilagante. Dopo 40 anni al servizio dell’Italia sono un cittadino che ha deciso di impegnarsi per la propria città, ma penso che tutti dovremmo prendercene cura".

"Nella maggior parte dei tanti incontri con le forze politiche che ho fatto in questi mesi – prosegue –, ho trovato una costante che mi ha lasciato molto perplesso: salvo alcune eccezioni, non si è mai riusciti a parlare di temi, di programmi, di proposte, di soluzioni… insomma il confronto non è mai stato realmente su Massa. A quel punto mi sono chiesto se fossi io a peccare di ingenuità e a non sapere come “girava il mondo della politica locale”. Forse all’inizio è stato così. Adesso invece penso che l’unico approccio utile per un cambiamento reale sia quello di rompere con decisione certi schemi".

"Non ci sto – prosegue –, a vedere una città con indicatori di sviluppo sempre in fondo alle classifiche nazionali. Non ci sto, alla mancanza di una prospettiva futura. Sono convinto che un altro modo di fare politica è possibile. Massa ha diritto ad avere amministratori preparati e competenti. La politica è servizio al cittadino. La decisione adesso è nelle vostre mani. Io sono pronto a raccogliere la sfida". Poi l’appello alla città: "Voi siete pronti a cambiare passo? La campagna elettorale del candidato a sindaco Cesare Ragaglini prosegue con gli incontri sul territorio. Il prossimo è in programma domani (oggi, ndr) alle 17, nel paese di Forno. Ritrovo al Bar gelateria Amadeus (da Giovanna ed Ele) in via del Commercio per parlare dello sviluppo della montagna e in particolare in questa occasione della Valle del Frigido".

Punto sugli altri alleati: oggi ci sarà una nuova riunione da parte della coalizione di centrosinistra con il Partito democratico, al fine di far ’digerire’ il candidato a sindaco per il partito del Nazareno, ovvero il medico chirurgo Enzo Romolo Ricci. Il Pd, con molta probabilità oggi tirerà una linea e finalmente conoscerà chi lo sosterrà alle prossime amministrative che lo vedono contrastare il ritorno dell’ex sindaco, Francesco Persiani.