Jazz itinerante Torna il festival Mutamenti

Via alla rassegna dell’Istituto Valorizzazione Castelli: 7 concerti tra Fivizzano, Bagnone, Massa, Casola, Terrarossa, Pontremoli, Aulla

Jazz itinerante Torna il festival Mutamenti

Jazz itinerante Torna il festival Mutamenti

Sarà una seconda sessione tutta da vivere in ‘cammino’: il festival jazz itinerante MutaMenti è pronto ad accendere le luci dopo il grande successo internazionale a Hong Kong. La rassegna è realizzata dall’Istituto Valorizzazione Castelli e affidata alla stabile e preziosa direzione artistica di Max De Aloe. I concerti si susseguono fra teatri storici e pievi millenarie, dai Musei ai Castelli, affiancati da eventi collaterali dedicati alla conoscenza e valorizzazione dei territori. Facendo coincidere due delle date degli appuntamenti musicali, quelle di Bagnone e di Massa, con le aperture straordinarie previste il 21 e 22 ottobre nel weekend "La Terra dei 100 Castelli", MutaMenti si associa inoltre in maniera sempre più strutturata e ad un progetto complessivo di valorizzazione territoriale.

Jazz e contaminazione, musicisti internazionali e artisti affermati della scena jazzistica nazionale assieme a giovani talenti sono la cifra stilistica. La rassegna si apre venerdì 20 ottobre alle 21.30 al Museo di arte Sacra di San Giovanni degli Agostiniani a Fivizzano con un omaggio alla musica brasiliana, ma non solo. Il trio della cantante Lara Bertelloni, che la vede al fianco di Gino Pasquini, al pianoforte, e Nino Pellegrini al contrabbasso. Sabato 21 MutaMenti si sposta a Bagnone con la Band 8 mm che porta sul palco sigle delle serie tv più note a cavallo tra gli anni ‘70 e ‘80 del secolo scorso. Domenica 22 MutaMenti arriva sulla Costa, a Massa, al Teatro dei Servi, con un nome importante del jazz: il sassofonista newyorkese Michael Rosen in trio con il pianista trentino Roberto Gorgazzini e il giovane contrabbassista Giulio Corini.

La seconda settimana di appuntamenti ha inizio il 26 ottobre nella meravigliosa Pieve di Codiponte, nel comune di Casola in Lunigiana, con un duo formato da Alfredo Ferrario al clarinetto e Marco Bianchi al vibrafono. Il concerto è dedicato alla Musica che Ferrario e Bianchi hanno amato, suonato, interpretato ed inciso durante i loro 16 anni di carriera insieme. Torna il concerto degli studenti del Liceo Musicale F. Palma di Massa che si esibiranno, venerdì 27 alle 21.30 al castello di Terrarossa nel Comune di Licciana Nardi. Sabato 28, sempre alle 21.30, nel meraviglioso teatro della Rosa a Pontremoli, in prima assoluta, si esibirà il trio De Aloe-Canale-Michisanti. Un connubio intrigante che unisce armonica cromatica, pianoforte e contrabbasso attraverso tre virtuosi del proprio strumento.

L’edizione si chiude ad Aulla, domenica 29 alle 17.30 nella Sala delle Muse, con un concept, ideato dal musicista, videomaker e direttore artistico Corrado Bungaro, dedicato alla musica immortale di Johann Sebastian Bach. Brani scelti dalle Sonate e Partite per violino e dalle 6 Suites per violoncello, trascritti per viola d’amore a chiavi, con la voce del cantante e beat boxer Marco Forgione, e le corde della viola di Corrado Bungaro.