"Fortemente inquinate" la foce dei fiumi

Legambiente: foci inquinate dei fiumi Massa Carrara. Analisi batteri intestinali rivelano criticità nella gestione depurazione. Preoccupazione per situazione stagnante.

"Fortemente inquinate" la foce dei fiumi

"Fortemente inquinate" la foce dei fiumi

Quattro fiumi analizzati e un risultato ancora una volta deludente per Massa Carrara: le foci sono tutte molto inquinate. Sono i risultati della 38ª campagna estiva di Legambiente ‘Goletta Verde’. Attenzione, però, bisogna fare due premesse. La prima: le analisi valutano solo la qualità di queste acque sotto il profilo dei batteri intestinali, gli stessi considerati per valutare la balneabilità delle coste. Quindi l’inquinamento si riferisce alla presenza di escherichia coli ed enterococchi intestinali, ben oltre i limiti di legge per la balneabilità delle acque. La seconda premessa: nessuna di queste foci è considerata balneabile.

Su tutte e quattro, insieme ad altre foci più piccole sulla costa apuana, vige infatti il divieto di balneazione permanente per motivi igienico sanitari. Sono comunque risultati che evidenziano una criticità nella gestione dei sistemi di depurazione: è evidente che ci sono ancora troppi scarichi delle fognature che invece di finire ai depuratori di Gaia vanno nei fiumi e da lì in mare, sversamenti non autorizzati.

I risultati sono stati presentati ieri mattina a Firenze. "Nonostante la situazione sia stazionaria rispetto allo scorso anno, le foci dei nostri fiumi (specie nella conurbazione apuo-versiliese) continuano a presentare forti criticità che non possono non preoccuparci", dichiarano Fausto Ferruzza e Federico Gasperini, presidente e direttore di Legambiente Toscana. E’ vero che nel Pnrr ci sono risorse destinate all’ammodernamento delle reti fognarie, e alcuni interventi sono già partiti, ma i risultati per ora scarseggiano. Nel dettaglio, in provincia di Massa Carrara i punti che sono risultati fortemente inquinati sono: la foce del torrente Carrione alla Marina di Carrara, il torrente Lavello in località Partaccia e il fiume Brugiano, a Massa, la foce del fiume Versilia in località Cinquale, a Montignoso.