Una curva maledetta, la moto che improvvisamente scarta di lato e poi il terribile impatto contro il muretto prima di un volo fatale. E’ morto così, in un grigio pomeriggio estivo, Lorenzo Rossi, 38 anni, carrarino. Un ragazzo tranquillo, conosciuto e ben voluto da tutti la cui vita si è improvvisamente spezzata ieri poco dopo le 17,30 lungo la via Nuova dei Marmi, a San Martino. Lorenzo viveva poco distante da lì, al villaggio del Sole. Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe che lui su quella moto ci fosse uscito solo per farci un giro...

Una curva maledetta, la moto che improvvisamente scarta di lato e poi il terribile impatto contro il muretto prima di un volo fatale.

E’ morto così, in un grigio pomeriggio estivo, Lorenzo Rossi, 38 anni, carrarino.

Un ragazzo tranquillo, conosciuto e ben voluto da tutti la cui vita si è improvvisamente spezzata ieri poco dopo le 17,30 lungo la via Nuova dei Marmi, a San Martino.

Lorenzo viveva poco distante da lì, al villaggio del Sole.

Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe che lui su quella moto ci fosse uscito solo per farci un giro di prova, ma purtroppo non è mai tornato indietro. La dinamica dell’incidente è ancora tutta da chiarire e ieri gli agenti della polizia municipale hanno lavorato fino a tardi per eseguire tutti i rilievi del caso. Dai primi accertamenti sembrerebbe che il ragazzo mentre percorreva la strada in direzione del centro città, poco prima di arrivare al parcheggio dietro l’ex tribunale di San Martino , abbia perso il controllo della moto e sia andato a sbattere contro il muretto che delimita la carreggiata lato Massa.

A quel punto la due ruote sarebbe diventata ingestibile e l’avrebbe scaraventato a terra in maniera brutale.

L’impatto con il terreno è stato fatale e Lorenzo Rossi è morto sul colpo. Immediatamente sul posto sono arrivati dal vicino comando gli uomini della polizia municipale assieme all’automedica del 118 e all’ambulanza della pubblica assistenza, ma per il giovane non c’era più nulla da fare. In breve tempo così la strada, sia all’altezza di San Martino che all’incrocio con via Campiglia scende giù verso viale XX Settembre è stata chiusa e presidiata dalle pattuglie della municipale.

Da lì in poi sono andate avanti a lungo le strazianti operazioni per accertare nel dettaglio cosa fosse capitato mentre alla spicciolata amici e parenti di Lorenzo Rossi hanno iniziato ad arrivare sul posto per avere conferma con i propri occhi a una notizia tanto tragica quanto difficile da credere: un ragazzo solare, nel pieno dei suoi anni strappato dai suoi affetti più cari in pochi istanti.

Quanto accaduto non ha poi impiegato molto tempo a diffondersi e a rimbalzare fuori e dentro i social network tanto che già ieri sera in moltissimi avevano voluto lasciare un ricordo accorato sulle varie pagine Facebook cittadine dove la notizia di una giovane vita spezzata così improvvisamente ha lasciato tutti nello sconforto.

Lorenzo Rossi era molto conosciuto a Carrara, soprattutto nella zona di Pontecimato dove era cresciuto e dove aveva tanti amici che ora lo ricordano per i suoi modi gentili e il suo cuore buono.

Gli amici lo rimpiangono anche che per le sue tante passioni come quella per i colori della Carrarese, squadra che seguiva fin da bambino. Era sempre presente sugli spalti.