INDAGINI La polizia locale sta setacciando le telecamere e le segherie per rintracciare il camionista pirata
INDAGINI La polizia locale sta setacciando le telecamere e le segherie per rintracciare il camionista pirata

Carrara, 25 novembre 2017 - «Riprendi il blocco e scappa». Paura e delirio a Nazzano. Un camion ieri mattina ha lasciato per strada il proprio pesante carico in via Ilice e poi, come se nulla fosse, ha aspettato che arrivasse qualcuno per rimettere tutto al proprio posto e darsela a gambe prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Come già successo troppe volte sulle nostre strade, anche ieri si è nuovamente sfiorata la tragedia con un bisonte del marmo che ha perso un blocco che stava trasportando. Per fortuna quando il masso si è schiantato al suolo non c’era nessuno nelle vicinanze e così non ci sono stati feriti, ma a lasciare choccati è stato ancora una volta il comportamento dell’autista.

Come già successo alcune settimane fa in via Dorsale, al confine con Massa, il guidatore del camion non ha aspettato l’arrivo delle forze dell’ordine, ma ha preferito chiamare qualcuno che lo aiutasse a rimettere quello che restava del blocco sul pianale e ad allontanarsi senza subire le conseguenze della propria avventatezza. Ai tempi degli smartphone e dei social network, però, un gesto del genere non poteva certo passare inosservato e così le immagini del blocco a terra hanno presto iniziato a rimbalzare da una parte all’altra del web.

Purtroppo quando gli agenti della polizia municipale sono arrivati in via Ilice ieri mattina hanno trovato solo i segni sull’asfalto dove il blocco era scivolato dal camion e così hanno potuto prenderne nota e iniziare le proprie indagini per risalire all’identità dell’autista del mezzo pesante e di chi lo ha aiutato a recuperare il blocco.

La zona di via Ilice è piena di laboratori e segherie, tutti possibili mete del camion e del suo carico distrutto. Nei prossimi giorni sopralluoghi nei vari piazzali delle ditte di Nazzano potrebbero aiutare a risalire ai responsabili di questo incidente, ma le forze dell’ordine sperano di ricavare indizi importanti anche dalle tante foto che sono state scattate al blocco in terra e dalle testimonianze tanto di residenti, quanto degli operai che in quel momento erano al lavoro e che difficilmente non si saranno accorti del gran via vai che sicuramente sarà stato necessario a rimuovere il pesante blocco da terra.