Aiuti alle aziende agricole. Contributi per i macchinari

L’intervento dell’Anci dedicato alle micro, piccole e medie imprese. L’obiettivo è modernizzare il parco mezzi ed efficientare le produzioni.

Aiuti alle aziende agricole. Contributi per i macchinari
Aiuti alle aziende agricole. Contributi per i macchinari

L’Anci Toscana rende noto un intervento che prevede contributi in conto capitale alle imprese agro-meccaniche e alle micro, piccole e medie imprese agricole - e loro cooperative e associazioni - che intendano realizzare progetti relativi all’ammodernamento del parco macchine agricolo o investimenti in sistemi di agricoltura di precisione per efficientare la produzione agricola.

Sono le opportunità a cui potranno accedere: le imprese agro-meccaniche con codice Ateco 01.61 (attività di supporto alla produzione vegetale); le micro, piccole e medie imprese agricole e loro cooperative e associazioni,come definite all’allegato 1 del Regolamento dell’UE 2022/2472.

Le attività finanziabili, a supporto all’investimento in macchine e attrezzature per l’agricoltura di precisione, riguardano macchine motrici, operatrici, dispositivi e macchine di supporto come: sensori in campo, stazione meteo e/o aereomobile a pilotaggio remoto, strumenti e dispositivi per il carico e lo scarico, la movimentazione, la pesatura e la cernita automatica dei pezzi, dispositivi di sollevamento e manipolazione automatizzati, AGV e sistemi di convogliamento e movimentazione flessibili e/o dotati di riconoscimento dei pezzi; macchine e attrezzature di precisione per ridurre l’uso di fitofarmaci e ottimizzare l’utilizzo dei fertilizzanti per migliorare la sostenibilità dei processi produttivi proteggendo l’ambiente; macchine e attrezzature dedicate al settore zootecnico caratterizzate. E poi sostituzione di trattori per l’agricoltura e la zootecnia; supporto all’investimento per l’innovazione dei sistemi d’irrigazione e gestione delle acque.

La spesa massima ammissibile, oscilla tra 35mila euro e 70mila in base al tipo di investimento. La domanda di aiuto può essere presentata esclusivamente mediante la procedura informatizzata, impegando l’apposita modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale del SIAN,raggiungibile dal sito: www.sian.it. Le richieste possono essere presentate a decorrere dall’11 di gennaio e fino alle 13 del 28 marzo.

Roberto Oligeri