Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

"Vogliamo il cambiamento, ce la faremo"

Il candidato sindaco Bonuccelli ha presentato le 5 liste a suo sostegno, di fronte a parlamentari e consiglieri regionali di centrodestra

Il palco in piazza e le bandiere, la gente, l’unione e l’entusiasmo: Claudia Bonuccelli (FdI), candidata sindaco per il centro destra, sceglie l’impatto, il ritorno al confronto pubblico, il comizio. Camicia azzurra e passione per la Bonuccelli, avvocato ed ex assessore, che non ha paura. "Nessuna paura, vogliamo un cambiamento - esordisce - siamo coerenti e uniti per una Camaiore degna di un turismo e di un decoro all’altezza dei cittadini. Facciamola risplendere: scarpe a tennis e via tra la gente". La piazza San Bernardino e’ piena proprio della sua gente, con le magliette che inneggiano a lei, gente che crede nei valori di un centro destra forte: coerenza, semplicita’ di approccio, squadra. E’ il senatore Massimo Mallegni ad incaricarsi invece di un attacco piu’ viscerale all’avversario e parla proprio come politico ‘locale’. "Claudia e’ il nostro capitano - dice - e guidera’ un’inversione ad U nel percorso di Camaiore: era un Comune ‘mediano’ in Versilia ed importante. Poi con l’amministrazione attuale si e’ chiuso, isolato: i cittadini non sono stati coinvolti nelle scelte. Pietrasanta ha 20 milioni dal Piano di Resilienza, qui zero. Un Comune, che non si e’ seduto al tavolo con noi per la rotatoria tra i due Comuni, per la Variante Aurelia, per la Sanita’, per un turismo integrato. Vogliamo gente normale a guidare Camaiore, che faccia aumentare il valore degli immobili e affittare i fondi aumentando i soldi in tasca ai cittadini".

L’onorevole Riccardo Zucconi ricorda il tempo in cui era capogruppo in consiglio comunale proprio qui: “ Liberiamo l’energia di questo Comune - esordisce - noi abbiamo vera passione". Il consigliere regionale Vittorio Fantozzi parla di ‘amore che contagia’ facendo riferimento a quello puro della Bonuccelli per la politica e Riccardo Giannoni, coordinatore provinciale, della ‘cucitura’ piu’ che fiduciosa dell’unione sulla persona della candidata. Elisa Montemagni, capogruppo regionale della Lega punta invece sulla ‘donna’. "Le donne partoriscono e quindi possono fare tutto", ha detto. E Pier Francesco Pardini, leader di Scelta Civica, chiude il coro con il consueto piglio deciso. Era presente anche l’eurodeputata Susanna Ceccardi con marito e figlioletto. Claudia Bonuccelli saluta tutti, entusiasta e pronta alla sfida.

"Le note del Gladiatore che risuonano adesso significano che siamo liberi - ha concluso - liberi da interessi personali". Che sia un pungente messaggio per chi, nel centro destra, ha saltato il fosso verso il fronte opposto e per chi sta ufficialmente fermo alla finestra? Intanto la campagna elettorale sta entrando nel vivo. Mancano 28 giorni al fatidico 12 giugno, domenica in cui per i camaioresi si apriranno le urne per designare il nuovo sindaco.

Isabella Piaceri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?