Da ieri, la terza dose di vaccino contro il Covid per gli ospiti delle Rsa e over 80
Da ieri, la terza dose di vaccino contro il Covid per gli ospiti delle Rsa e over 80
Terze dosi anche nelle residenze per anziani lucchesi. Ieri il “richiamo“ dell’antidoto contro il Coronavirus ha fatto il suo ingresso nella casa di riposo di Santa Maria del Giudice dove ieri mattina lo staff dell’Asl si è recato come prima tappa del tour della campagna vaccinale. Da qui si è partiti, qui si ritorna per rafforzare lo scudo anti Coronavirus laddove il fronte sarebbe invece più fragile e vulnerabile. “Siamo partiti dalla rsa di Santa Maria del Giudice – fa sapere il dottor Luigi...

Terze dosi anche nelle residenze per anziani lucchesi. Ieri il “richiamo“ dell’antidoto contro il Coronavirus ha fatto il suo ingresso nella casa di riposo di Santa Maria del Giudice dove ieri mattina lo staff dell’Asl si è recato come prima tappa del tour della campagna vaccinale. Da qui si è partiti, qui si ritorna per rafforzare lo scudo anti Coronavirus laddove il fronte sarebbe invece più fragile e vulnerabile. “Siamo partiti dalla rsa di Santa Maria del Giudice – fa sapere il dottor Luigi Rossi, dirigente Asl per l’area distretto della Piana Lucchese – ma nei prossimi giorni proseguiremo in tutte le altre, così come da indicazioni della Regione. In più le terze somministrazioni le abbiamo fatte ai soggetti ad estremo rischio. Parallelamente sono scattate anche le terze dosi agli over ottanta che per riceverle possono liberamente rivolgersi ai rispettivi medici di medicina generale, farmacie e punti vaccinali. Al momento non si sono ancora rivolti al nostro hub al Campo di Marte“.

L’Asl fa sapere che le categorie “chiamate“ dalla Regione potranno liberamente rivolgersi ad accesso libero all’hub del Campo di Marte, quindi senza bisogno di prenotazioni. Il requisito è anche la distanza temporale dalla seconda dose: devono essere passati almeno sei mesi. La nostra regione è la prima in Italia a tagliare il traguardo dell’80% della copertura vaccinale della popolazione contro il Covid. Un risultato importante, testimoniato dagli ultimi dati elaborati dalla Fondazione Gimbe. Il presidente Giani esprime grande soddisfazione nel commentare l’obiettivo raggiunto, frutto di un lavoro di squadra, portato avanti con il massimo impegno e dedizione.

Giani ringrazia per questo tutti gli attori della campagna vaccinale e i cittadini che responsabilmente vi hanno aderito, ricorda come la vaccinazione continui ad andare avanti su più fronti: tramite la somministrazione della terza dose alle persone che rientrano nelle categorie indicate nell’ultima circolare ministeriale (ultra fragili, ospiti e personale delle Rsa, over80, operatori sanitari, socio-sanitari o assistenziali) e in contemporanea attraverso la possibilità, offerta alle persone di ogni età sopra i 12 anni, di accedere agli hub senza prenotazione, fino al 15 ottobre, per ricevere la prima dose. Anche il personale delle Rsa sarà vaccinato sia in Rsa o presso i centri vaccinali dopo aver effettuato la prenotazione sul portale online regionale prenotavaccino.sanita.toscana.it nell’apposita formella dedicata, cliccabile dalle ore 12 di giovedì 7 ottobre.