L’immagine pubblicitaria che reclamizza le telecamere di rilevazione della temperatura
L’immagine pubblicitaria che reclamizza le telecamere di rilevazione della temperatura

Capannori (Lucca), 16 aprile 2020 - Telecamere che misurano la temperatura corporea. La tecnologia al servizio della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro connessa all’esigenza di non spargere il contagio. Nell’epoca del Covid-19 si sviluppano sempre di più apparati di questo genere. Lo ha fatto anche la Sice Spa di Carraia, azienda nel territorio capannorese leader mondiale nel comparto telecomunicazioni, in varie branchie, dal networking, al voip, al wireless, alla videosorveglianza, ma anche ponti radio e molto altro. Adesso, con la necessità di sapere lo stato di salute di chi entra, ad esempio, in un supermercato, non c’è privacy che tenga. L’impresa, sull’argomento, sta organizzando dei webinar.

Di che si tratta? E’ un neologismo che nasce dalla fusione dei termini inglesi web e seminar, seminario, coniato per identificare sessioni educative o informative la cui partecipazione in forma remota è possibile tramite una connessione internet. E’ traducibile come "teleseminario". Saranno spiegate caratteristiche e funzionamento. Il primo, tra l’altro, è previsto per stamani. Un modo per affrontare la fase due di questa emergenza sanitaria nel modo più efficace e sicuro con le telecamere termiche Hikvision per la misurazione accurata della temperatura corporea.

Si tratta di dispositivi realizzati con tecnologia intelligente. Grazie alle funzionalità avanzate di un algoritmo, questi apparati sono in grado di individuare fino a 30 volti contemporaneamente, leggere le temperature con una accuratezza notevole ed intercettare le temperature anomale dei soggetti in movimento in pochi secondi e in completa sicurezza.

Campi di applicazione? Cospicui. Dai market, agli ospedali, dalle case di cura alle banche, dagli studi medici alle spa welness, dalle piccole sale di attesa a quelle di aeroporti e stazioni. Dove vi sono assembramenti, ad esempio, questo strumento rileva la temperatura effettiva e non per parti del corpo. Se un viaggiatore scende dall’aereo e si prende un caffè bollente, certi apparecchi potrebbero misurare… febbri anomale.

Per la Sice l’epidemia e la relativa emergenza sanitaria ha significato, addirittura, ulteriore sviluppo ed innovazione. "Siamo produttori e fornitori per aziende Wisp, portiamo la connessione nei luoghi dove è scarsa o inesistente attraverso i ponti radio – spiega il direttore commerciale Manuele Moriconi – per lo smart working o la didattica a distanza che, adesso, sono necessità fondamentali. Le telecamere in questione? Servono per mettere in sicurezza anche i dipendenti di una ditta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA