Alessandro Tambellini
Alessandro Tambellini

Lucca, 23 marzo 2020 - Il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, ha scritto  al ministero degli affari esteri affinché al più presto vengano prestati attenzione e soccorso ai cittadini italiani che oggi si trovano nell’enorme difficoltà di non poter fare rientro a casa

"Ho scritto al ministro Di Maio _ spiega Tambellini_ affinché sblocchi la situazione per i tanti italiani, alcuni anche lucchesi, che si trovano all’estero da prima dello scoppio dell’emergenza Covid-19 nel nostro paese e che oggi sono impossibilitati a rientrare, con tutto quello che ne consegue in termini di preoccupazione, disagi ed evidenti difficoltà logistiche ed economiche”.

 “Conosco diverse situazioni anche nel nostro comune e nella nostra provincia: si tratta di persone, alcune anche molto giovani, partite per l’estero, per motivi familiari o per viaggio o per lavoro, quando ancora era possibile farlo e _ continua Tambellini_ cioè prima che l’emergenza Coronavirus investisse e riguardasse così pienamente il nostro Paese e in generale tantissimi paesi nel mondo e prima che in Italia venissero adottati i provvedimenti restrittivi per la limitazione della diffusione del contagio da Covid-19. Le stesse persone che oggi, però, si trovano nella difficile situazione di non avere voli per rientrare, con cancellazioni continue, informazioni poco chiare da parte dei Consolati e la paura, davvero grande, di restare bloccate per un tempo indefinito in un paese estero, con conseguenti problemi dal punto di vista sanitario, logistico, economico e lavorativo. Chiedo pertanto che la Farnesina possa mettersi in contatto con questi cittadini e capire quali misure adottare per la sicurezza di tutti. Della situazione abbiamo interessato anche il prefetto di Lucca, che ringrazio per la disponibilità e la partecipazione”.