Spostamenti e cambi nella struttura organizzativa del Comune

La giunta Pardini del Comune di Lucca ha apportato modifiche alla struttura organizzativa per ottimizzare le funzioni, a seguito delle uscite di due dirigenti. I cambiamenti includono la concentrazione di servizi di staff e la riorganizzazione dei settori, con l'entrata in vigore delle nuove disposizioni il 15 giugno.

Spostamenti e cambi nella struttura organizzativa del Comune

Spostamenti e cambi nella struttura organizzativa del Comune

Nuovi spostamenti e cambi nella struttura organizzativa del Comune di Lucca. La giunta Pardini ha approvato in questi giorni alcune modifiche nel tentativo di arrivare a una migliore organizzazione delle funzioni in capo a un numero esiguo di dirigenti perché due di loro non sono più in servizio da marzo a oggi. La prima differenza, e non è da poco, riguarda i servizi di staff, dove si registra un’ulteriore concentrazione di funzioni nell’ambito attualmente affidato al segretario generale, con la collocazione in Staff del Comando della Polizia Municipale, al fine di garantire un presidio di tutte le funzioni riconducibili alla struttura organizzativa dell’Ente con il personale dirigenziale attualmente in dotazione. Dunque, passa la mano Maurizio Prina con i vigili che ora dipenderanno da Fulvio Spatarella.

Le politiche giovanili – fuoriuscite dal settore 2 relativo al sociale – saranno gestite unitamente allo sport e al turismo, da un ufficio che presterà una particolare attenzione anche alla valorizzazione delle frazioni e che troverà collocazione nel Settore 6, unitamente ai servizi demografici e ai sistemi informativi. Il settore 3 dello sviluppo economico e tributi acquisirà anche l’Urp e il Protocollo, mentre nel settore 4 (da cui usciranno lo sport e il turismo) sarà ulteriormente valorizzato lo Sportello Eventi e la cura dell’Orto Botanico. La Protezione Civile sarà gestita nel Settore 7, affiancando l’edilizia privata e l’ambiente.

Altre piccole modifiche organizzative riguarderanno gli altri settori del Comune: il settore 5 dei lavori pubblici e traffico, in cui, secondo quanto dichiarato in una nota, sarà posta particolare attenzione al presidio dell’edilizia scolastica e di quella sportiva. La nuova struttura organizzativa, così come modifica con delibera di giunta comunale del 23 maggio scorso, entrerà in vigore a partire dal 15 di giugno.