E’ stata fermata per strada da una donna ben vestita e dai modi gentili che si è spacciata per una funzionaria di banca che la conosceva come cliente. Voleva convincerla a tornare indietro e a farla entrare in casa per recuperare un fantomatico documento dell’istituto di credito. Una truffa o i preparativi di un furto. Lei però, una signora 75enne di Altopascio, non ha abboccato, l’ha fatta parlare e alla fine l’ha... mandata a quel paese dicendole che non ci cascava. Così la donna si è allontanata in tutta fretta a mani vuote.

"Mi ha fermata a piedi in via Roma – racconta la signora – e ha fatto finta di essere un’impiegata della mia banca. Era sul metro e sessanta, mora, vestita benee aveva l’accento napoletano. Mi ha detto che c’era un problema gravissimo sul mio conto corrente e lei mi stava cercando. Avrei dovuto andare a casa mia con lei per trovare un foglio inviatomi dalla banca...".

"Stavo quasi per crederci –racconta – poi però ho riflettuto con calma e la faccenda mi è sembrata assurda. Le ho detto che ero stata in banca pochi giorni prima e la direttrice non mi aveva detto niente e che non mi ricordavo affatto di lei. Sono anziana, ma mica fessa... Le ho detto di andare a quel paese e a quel punto è sparita. Insomma, occhio alle truffe".

Ma. Stef.