Oggi la celebrazione della festa di S.Antonio

A Sillano si celebra la festa di Sant'Antonio da Padova con la tradizionale Messa solenne, la consegna dei panini benedetti e la processione. Si ricorda l'antica tradizione del "pondus pueri" e l'opera di solidarietà del "Pane dei poveri". La festa attira devoti da tutta la Garfagnana.

Oggi la celebrazione della festa di S.Antonio

Oggi la celebrazione della festa di S.Antonio

Oggi, domenica 16 giugno, si celebra a Sillano la festa di Sant’Antonio da Padova, uno degli appuntamenti religiosi, da secoli, più importanti e partecipati dell’alta Garfagnana. Com’è tradizione, a Sillano, la festa di Sant’Antonio si celebra nella domenica successiva il 13 giugno, giorno della memoria del santo. Alle 11 la celebrazione della Messa solenne da parte del parroco don Marcello Franceschi e la consegna dei panini benedetti di Sant’Antonio, il cosiddetto "pondus pueri". Nel pomeriggio alle 17, il Vespro con la processione attraverso il paese e infine un momento di riflessione e la benedizione. L’antica tradizione del "pondus pueri" (il peso del bambino) è stata all’origine del "Pane dei poveri", un’opera di solidarietà a livello nazionale che continua ancora oggi, a sostegno dei più bisognosi. Si tramanda che in segno di gratitudine, per aver salvato suo figlio, una madre donò a Sant’Antonio tanto frumento quanto pesava il piccolo.

Quel gesto di riconoscenza è stato nei secoli ripetuto da molte altre madri, in tutta Italia, finché, nel 1897, fu istituzionalizzata tale pia opera, oggi conosciuta come "Pane dei poveri". Lungo le strade per tutta la giornata ci sarà anche la presenza di bancarelle. Domani, lunedì, il tradizionale festino con la celebrazione della Messa alle ore 11. Fino a qualche anno fa era una tradizione consolidata portare in chiesa a Sillano, per la festa di Sant’Antonio, i bambini, i quali con le loro giovani famiglie arrivano da tutta la Garfagnana, in segno di devozione e per una benedizione particolare.

Dino Magistrelli