I controlli durante la movida
I controlli durante la movida

Lucca, 28 giugno 2020 - Anche sabato sera, sia a Lucca che in tutta la Versilia, da Viareggio a Forte dei Marmi, su ordinanza del questore di Lucca si è svolto un nuovo servizio interforze al fine di prevenire e contrastare situazioni di degrado e di consumo di sostanze stupefacenti nelle zone che gravitano intorno alla movida.

Al servizio hanno partecipato la polizia di Stato, i carabinieri, la guardia di finanza e le polizie municipali di Lucca, Viareggio, Camaiore, Pietrasanta e Forte dei Marmi, supportati da un’unità cinofila antidroga della Polizia e dei carabinieri. A Lucca è stata elevata una sanzione amministrative per violazioni del regolamento urbano, che proibisce di andare in giro portando bottiglie di alcol dopo le 22, e una sanzione sarà elevata ad un noto market cittadino che ha venduto alcool da asporto dopo le 21, in violazione dell'ordinanza del sindaco.

In vicolo della Cervia, vicino ad un gruppo di ragazzi, è stato rinvenuto dell'hashish, ma le perquisizioni effettuate sui giovani hanno dato esito negativIo, In Versilia, dove ha partecipato al servizio anche la capitaneria di porto, sono state controllate oltre 200 persone, controllati 28 esercizi commerciali e 133 autoveicoli.

Sono state elevate 5 contravvenzioni. Un ragazzo di circa 20 anni è stato trovato a Viareggio in possesso di stupefacenti e quindi verrà segnalato al Prefetto. Durante il servizio, tra l'altro, è stata posta particolare attenzione al contrasto dello spaccio nella pineta di ponente di Viareggio, dove unitamente all’unità cinofila, sono stati trovati e sequestrati circa 38 grammi di hashish. Durante i controlli in pineta, inoltre, un nord africano ha avvicinato 2 operatori in borghese offrendo loro cocaina. Appena i due agenti si sono qualificati l'uomo si è divincolato con forza dalla presa ed è fuggito nella boscaglia, gettando a terra 21 involucri  contenenti in totale 14 grammi di cocaina.