Cento anni di Puccini. La maschera funebre esposta al museo Celle

La realizzò a Bruxelles il figurinario Fabbri originario di Bagni di Lucca. In mostra anche una lettera autografa del Maestro, alcuni ritratti e le ultime fotografie

Ilaria Del Bianco, presidente dei Lucchesi nel mondo, mentre “scopre“ la maschera

Ilaria Del Bianco, presidente dei Lucchesi nel mondo, mentre “scopre“ la maschera

Lucca, 28 dicembre 2023 – Si svela la maschera funebre di Giacomo Puccini, realizzata a Bruxelles immediatamente dopo la morte del Maestro dalle abili mani di Fabbri, figurinaio di Bagni di Lucca. Alla presenza delle autorità, del direttivo, del dottor Niccolò Poggi, erede di Ramelde Puccini, e di tutto il paese, l’associazione “Lucchesi nel mondo“ ha appena presentato il prezioso cimelio che lega ulteriormente Puccini alla storia della nostra emigrazione, e in particolare alle vicende così peculiari dei figurinai lucchesi.

La maschera resterà esposta al Museo di Celle per tutto l’anno 2024 in un’apposita bacheca, posta nella sala centrale del Museo e realizzata dall’Associazione grazie anche al contributo del Comitato Promotore delle celebrazioni pucciniane. La suggestiva testimonianza è accompagnata dalla lettera di autentica della ditta Fabbri e arricchita dalla corrispondenza autografa tra il Maestro e il dottor Adriano Bastiani, suo amico residente a Bagni di Lucca originario di San Cassiano di Controni.

Il dottor Bastiani fu presente in occasione dell’ultima visita di Puccini al paese di Celle e nella sala del Museo è esposto anche un suo bellissimo ritratto che ha trovato collocazione proprio vicino alle fotografie scattate il 26 ottobre del 1924 che ritraggono Puccini nella piazzetta davanti a quella che fu la casa dei suoi avi (oggi appunto sede del Museo) con lo stesso Bastiani e gli altri amici di Celle. Le ultime fotografie scattate a Giacomo Puccini prima della sua partenza per Bruxelles. Gli oggetti che troveranno temporanea collocazione nel Museo di Celle per l’anno 2024 sono stati prestati dalla Famiglia Palmisano, eredi diretti del Bastiani, a cui è andato il sentito ringraziamento dell’Associazione, in apertura della cerimonia di presentazione cui hanno preso parte, insieme ai paesani di Celle e al Direttivo della Lucchesi nel Mondo, il Sindaco di Pescaglia Andrea Bonfanti, il Sindaco di Lucca, Mario Pardini, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Marcello Bertocchini, l’Amministratore Unico del Teatro del Giglio, Giorgio Angelo Lazzarini, il regista teatrale Nicola Fanucchi.

Al termine della illustrazione dei cimeli e dei progetti che porterà avanti la Lucchesi ne Mondo per l’anno 2024, la Presidente Ilaria del Bianco ha chiamato il dottor Niccolò Poggi, erede di Ramelde Puccini, sorella minore e prediletta di Giacomo (le cui figlie furono le donatrici del nucleo fondamentale della raccolta che dette vita al Museo 55 anni fa) a condividere il momento della svelatura della nuova vetrina in cui trova alloggio la maschera funebre del Maestro.

In questo modo sabato scorso al Museo Pucciniano di Celle hanno preso formalmente avvio le attività promosse dalla Lucchesi nel Mondo per commemorare i 100 anni dalla scomparsa del Maestro Giacomo Puccini, chiudendo contemporaneamente l’anno in cui ricorrono i 55 anni dall’inaugurazione del Museo stesso.