Carabinieri
Carabinieri

Lucca, 19 agosto 2019 - È lì, all’incrocio con via Buia, che prima dell’arrivo dei militari sono andati in scena dieci minuti di follia pura. Botte da orbi, grida e bottigliate: tutto sbattuto dritto nelle pupille dello struscio serale, impietrito davanti a una maxi rissa. Protagonisti due gruppi di cittadini stranieri tra i 25 e i 35 anni che, in pratica, si sono affrontati in un duello rusticano da mezzanotte di fuoco.

A far scoccare la scintilla forse vecchie ruggini, uno sguardo o una parola di troppo. Poi i nervi sono esplosi. La certezza è che fra i due gruppetti, in tutto una decina di persone tra cui due donne e un bambino, sono volate prima spinte, poi cazzotti e, infine, bottigliate sulla schiena. «Abbiamo sentito un grido – racconta uno dei testimoni che si è trovato il cammino sbarrato dalla rissa – ci siamo voltati e in un secondo si è scatenato il finimondo: sembrava un tutti contro tutti».

L'articolo completo su La Nazione di Lucca in edicola lunedì 19 agosto 2019