Lucca, ammanchi di cassa in un bar: denunciata una commessa

I titolari, insospettiti dal calo degli incassi, si sono rivolti ai carabinieri

Carabinieri
Carabinieri

Lucca, 10 febbraio 2024 – Una donna, residente a Lucca e incensurata, è stata denunciata dai carabinieri con l’accusa di furto continuato dopo che i titolari di un bar di Lucca si erano rivolti all'Arma. Nell'indagine, condotta anche usando telecamere, i militari avrebbero accertato che la diminuzione dei guadagni dell'attività poteva essere riconducibile a piccoli «prelievi», effettuati dalla cassa con cadenza quasi giornaliera da una dipendente infedele, ammanchi che nel complesso, seppur non quantificabili con esattezza, ammontavano comunque a diverse migliaia di euro. Alla luce degli elementi raccolti, i carabinieri, alle ore 22 di venerdì 10 febbraio, orario di chiusura dell'attività, hanno perquisito la donna, trovandola in possesso di 60 euro che sarebbero stati da lei appena trafugati dalla cassa. Il denaro recuperato è stato restituito ai titolari, mentre la 36enne è stata denunciata per furto all'autorità giudiziaria.