"Pagine di pietra" è il titolo, scelto da Giancarlo Sani, ricercatore del Comitato Scientifico Toscano del Club Alpino e David Bonaventuri, fotografo paesaggista e segretario della Pro Loco di Bagni di Lucca, per il volume che sarà presentato oggi nella sala Rosa del Circolo dei Forestieri (ore 18). Il volume comprende tutte le testimonianze rupestri scolpite sulle rocce delle montagne della Val di Lima, che fanno ritornare alla luce echi di una vita pastorale e non solo che nei secoli ha fatto la storia della valle. Due sono le motivazioni che hanno portato alla stesura di "Pagine di Pietra" a cominciare dal successo che ha avuto la guida alle incisioni rupestri del Prato Fiorito e Monte di Limano, oramai esaurita e di difficile reperimento. Ma il motivo principale va ricercato nel fatto che le esplorazioni sono continuate con assiduità e che le stesse hanno fatto lievitare il numero di siti a 41 individuati e documentati sul territorio della Val di Lima e oltre al monte di Limano e al Prato Fiorito anche sulle montagne limitrofe del monte Mosca e del Balzo Nero. La presentazione sarà accompagnata da una proiezione di suggestive immagini.

Marco Nicoli