Il Questore incontra i sindaci. Giobbi vicino al territorio: "Grazie per questo rapporto diretto"

A Castelnuovo l’incontro che ha visto protagonisti tutti i primi cittadini per parlare delle questioni locali

Il Questore incontra i sindaci. Giobbi vicino al territorio: "Grazie per questo rapporto diretto"
Il Questore incontra i sindaci. Giobbi vicino al territorio: "Grazie per questo rapporto diretto"

Il nuovo questore di Lucca, Edgardo Giobbi ha incontrato a Castelnuovo, presso la sede dell’Unione Comuni, in un clima di grande cordialità, i sindaci della Garfagnana per conoscere più da vicino questa realtà ed instaurare un rapporto di dialogo e collaborazione con le amministrazioni locali, anche per avvicinarsi ancora di più alle esigenze e le necessità del territorio. Laureato in giurisprudenza all’Università di Pisa, già vicequestore di Bergamo, Giobbi, 58 anni, dal novembre scorso è a capo della Questura di Lucca. Nell’incontro con i sindaci ha ribadito la propria vicinanza al territorio e la disponibilità al confronto con le istituzioni e con i cittadini, anche organizzando incontri informativi per la popolazione. Una vicinanza già più volte dimostrata nei precedenti incontri, dove spesso si è soffermato a parlare delle esigenze e delle necessità della Garfagnana.

"Ringraziamo il nuovo questore – ha affermato il presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchi – per aver stabilito un rapporto diretto con noi sindaci e ha dimostrato una sensibilità particolare verso il nostro territorio, riconoscendone le peculiarità. Dall’incontro è emersa la disponibilità, da entrambe le parti, a collaborare per garantire l’ordine pubblico e far sentire più vicino e sicuro il cittadino". Il questore si è detto consapevole della necessità avvicinare certi servizi alla Garfagnana, come le pratiche per il passaporto, ad esempio, o per la licenza di armi da caccia, per venire incontro soprattutto ai soggetti più fragili in un’ottica di vicinanza al cittadino.

E’ stato poi affrontato, insieme ai sindaci, il tema, molto sentito dalla cittadinanza locale, dei furti in appartamento, il cui dato provinciale risulta in linea con quello nazionale ed anzi l’incremento è addirittura minore. Inoltre l’aspetto dei controlli su strada, per i quali si è provveduto ad un sensibile aumento in chiave di prevenzione e sicurezza.

Il questore ha infine sottolineato l’ottimo rapporto della Polizia di Stato con la Guardia di Finanza, l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Locale.

Dino Magistrelli