Elezioni, spunta anche il nome di Morelli: "La proposta c’è stata, ci sto pensando"

Potrebbe essere a capo di una lista civica sostenuta dal centrodestra. "La voglia di mettermi in gioco c’è"

Elezioni, spunta anche il nome di Morelli: "La proposta c’è stata, ci sto pensando"
Elezioni, spunta anche il nome di Morelli: "La proposta c’è stata, ci sto pensando"

Le elezioni amministrative del prossimo giugno cominciano a far scaldare i motori nei vari schieramenti che potranno entrare in campo per contendersi la vittoria nel Comune di Barga. Oltre alla ricandidatura del sindaco uscente, Caterina Campani, per il momento l’unico altro sfidante ufficiale è Carlo Vivarelli (lista “Noi Barga – Laboratorio Civico comune“), di Maresca, attualmente consigliere comunale a San Marcello Pistoiese, ma in questi giorni, un po’ a sorpresa, è emerso un nominativo che viene caldeggiato in particolare dallo schieramento unito del centrodestra (Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia).

Un nome sicuramente a sorpresa come quello di Lucia Morelli. Potrebbe essere lei – a capo di una lista civica appoggiata dal centrodestra – fornacina doc, donna impegnata in tante iniziative culturali con la sua associazione “Venti d’Arte“, ed attualmente a capo del progetto per la gestione del Museo Multimediale di Barga, a sfidare Caterina Campani e Carlo Vivarelli.

Una possibilità non esclusa dalla stessa Morelli: "Per il momento è una situazione ancora in evoluzione - ci ha dichiarato - . La proposta mi è stata fatta ed io ci sto pensando, la volontà di fare qualcosa di diverso rispetto a quello che ho sempre fatto a livello culturale, per la comunità barghigiana me la sento dentro da tempo e quindi sto valutando se cogliere questa opportunità. Non è una decisione facile; ci ho pensato tanto, ma la voglia di mettermi in gioco c’è. Vediamo comunque quello che sarà, perché siamo in una fase evolutiva". Evoluzione a quanto si sa da voci bene informate che potrebbe essere legata anche al puntare ad uno schieramento sostenuto anche da altre componenti oltre che il centrodestra. Con la possibile benedizione tra gli altri anche di Marco Remaschi da tempo impegnato per capire se e come presentare uno schieramento per il governo di Barga.

Il nome di Morelli, a quanto filtra da voci di corridoio, troverebbe il suo consenso; come si sa del resto che un possibile accordo con le forze di centrodestra (svelato settimane fa dall’ex responsabile di Fratelli d’Italia Luca Mastronaldi tanto da portarlo proprio per questo a rassegnare le dimissioni) era tra i punti all’ordine del giorno.

Certo è che ci sarà da capire in tal senso come si muoverà anche la realtà di Progetto Comune, la lista civica che cinque anni fa ha candidato a sindaco, andando vicina al successo, Francesco Feniello. Feniello in questi anni ha onorato il suo ruolo di capogruppo di opposizione ed è al lavoro in vista delle prossime amministrative, ma anche qui per il momento non ci sono ancora notizie certe.

"Non abbiamo ancora definito di preciso come muoverci - dice Feniello - il primo passo è capire se si può trovare una squadra che permetta di governare Barga insieme a me, a quel punto deciderò se ricandidarmi o meno sennò valuteremo se esistono altre opzioni o strade da seguire. Se sarà, come è stata allora, la mia sarà però una lista civica, lontana dai partiti".

Questa al momento la situazione per le prossime amministrative barghigiane; con l’impressione che saranno le prossime settimane quelle decisive per capire quanti e quali saranno gli schieramenti in lizza per lo scranno di primo cittadino di Barga.

Luca Galeotti