Pardini (primo a destra) con Ceccardi, Pera e Salvini nel centro di Lucca
Pardini (primo a destra) con Ceccardi, Pera e Salvini nel centro di Lucca

Lucca 9 settembre 2020 - Colpo di scena a Lucca Crea, la società partecipata dal Comune, che organizza Lucca Comics and Games, il maggior evento mondiale nel campo del fumetto e dei videogiochi assieme a quello che si svolge ogni anno a Tokio. Il presidente Mario Pardini, in carica dalla primavera del 2018, ha rassegnato questo pomeriggio le dimissioni nelle mani del sindaco Alessandro Tambellini. Pardini era da alcuni giorni al centro di polemiche, sorte in seguito alla sua partecipazione a un incontro privato con Matteo Salvini e Susanna Ceccardi, candidata alla presidenza della Regione, durante la tappa lucchese del tour elettorale di quest'ultima. All'incontro era presente anche l'ex presidente del Senato Marcello Pera, residente a Lucca. Inoltre, Pardini ha accompagnato Salvini e Ceccardi per le vie della città dove i due hanno partecipato a un comizio in piazza San Giusto. Lo stesso leader della Lega ha pubblicato sui social una foto che ritrae Pardini assieme a lui, Ceccardi e Pera nelle vie del centro.

Pardini, nominato in Lucca Crea dalla giunta di centrosinistra, ha ricevuto attacchi dal Pd e da altri schieramenti che fanno capo alla maggioranza, anche perché da tempo il suo nome circola come uno dei possibili candidati per il centrodestra alle comunali del 2022.

Mario Pardini ha chiesto oggi un incontro al sindaco Alessandro Tambellini, al quale ha consegnato la lettera di dimissioni irrevocabili dalla carica di presidente del consiglio di amministrazione di Lucca Crea srl. Pardini ha spiegato il gesto con l'intenzione di "mettere al riparo la società da qualsiasi forma di strumentalizzazione politica".
Il sindaco ne ha preso atto "nell'interesse esclusivo della società partecipata dal Comune che gestisce alcune importanti manifestazioni della città di Lucca".