Castiglione, Santini si dimette. Lascia il gruppo di maggioranza: "Pronto a creare nuovo partito"

Il presidente del Consiglio Comunale lascia l’incarico ed è pronto a presentarsi con un nuovo schieramento

Castiglione, Santini si dimette. Lascia il gruppo di maggioranza: "Pronto a creare nuovo partito"

Giovanni Battista Santini, ex presidente del Consiglio Comunale, che ha rassegnato le dimissioni e lasciato il gruppo di maggioranza (Foto Borghesi)

Scossone politico nell’amministrazione comunale di Castiglione di Garfagnana per le dimissioni, ufficializzate nella mattinata di ieri, del presidente del consiglio comunale Giovanni Battista Santini, che ha deciso di lasciare sia l’incarico specifico sia lo stesso gruppo di maggioranza espresso dalla lista civica, "Progetto Cambiamento", con la quale è stato eletto il 26 maggio del 2019.

"I motivi che mi hanno spinto a questo difficile passo – spiega Santini, avvocato iscritto dal 2023 a Fratelli d’Italia, nella lettera di dimissioni – le ho già illustrate al gruppo di maggioranza nell’incontro informale da me convocato il 27 febbraio scorso. Oggi ribadisco come sia necessario, in prossimità delle elezioni amministrative di giugno, che io lasci questa maggioranza della quale ho fatto parte con convinzione fino ad oggi, in quanto sono venute a mancare le condizioni minime necessarie per rimanervi. Parlo del rapporto fiduciario con il sindaco Daniele Gaspari, da un lato, e delle problematiche dovute agli ultimi eventi che hanno interessato alcuni uffici di questo comune, dall’altro. Il comune di Castiglione ha la necessità di un forte sussulto e innovazione della propria attività amministrativa che, a oggi, non ravvedo più. Le potenzialità del nostro Comune sono state in minima parte realizzate e ritengo che vi sia bisogno di avere nuovi soggetti alla guida dell’ente. La necessità di nuove politiche, essenziali allo sviluppo della comunità in cui viviamo, hanno bisogno di nuovi interpreti liberi da ogni forma di benché minimo sospetto di interesse, per un nuovo rapporto con i cittadini, unico punto di forza per una amministrazione diversa dal passato".

"Non mi nascondo – conclude – che il Comune abbia la necessità di aprirsi a nuove prospettive politiche che sappiano intercettare potenzialità che esaltino la bellezza dei nostri territori e di tutte le sue frazioni, intercettando fondi europei, statali e regionali, che la inseriscano nel più ampio rilancio della Garfagnana. Con questi sentimenti, ringraziando della fiducia ricevuta in passato, mi accingo a creare una nuova compagine elettorale che, partecipando alle prossime elezioni amministrative, realizzi il meglio per il comune di Castiglione di Garfagnana e la sua popolazione".

Fio. Co.