Travolto da un’onda alla marina. Non riemerge e muore in mare

Tragedia nella tarda mattinata di ieri a Corniglia: la vittima è un 49enne residente in Piemonte

Travolto da un’onda alla marina. Non riemerge e muore in mare

Travolto da un’onda alla marina. Non riemerge e muore in mare

Si è avvicinato all’acqua ed è stato travolto da un’onda, che con violenza l’ha trascinato in acqua facendogli perdere i sensi. Una tragedia che si è consumata in pochi secondi, quella avvenuta ieri all’ora di pranzo a Corniglia: a perdere la vita, un uomo di 49 anni residente a Cuneo, in vacanza nelle Cinque Terre. A ricostruire la dinamica sarà la Capitaneria di porto della Spezia , intervenuta sul posto assieme alla pubblica assistenza di Vernazza e ai sommozzatori dei Vigili del fuoco della Spezia quando ormai per l’uomo non c’era più nulla da fare. Il dramma è avvenuto attorno alle 13, con l’uomo che si trovava alla marina per una passeggiata, in un momento in cui era in atto una forte mareggiata.

Secondo alcuni testimoni, l’uomo sarebbe stato colto di sorpresa da un’onda alta, che l’avrebbe colpito e trascinato in mare, facendolo poi sbattere contro la stessa scogliera. Impossibile, anche per alcune persone che erano accorse alla Marina di Corniglia, intervenire per cercare di riportare a riva il 49enne. Immediato l’allarme al 118, ma all’arrivo dei soccorritori purtroppo l’uomo era già deceduto. Il corpo senza vita del 49enne è stato recuperato dai sommozzatori dei Vigili del fuoco e caricato su una motovedetta della guardia costiera, che ha provveduto a trasportarlo alla Spezia per metterlo a disposizione del medico legale e dell’autorità giudiziaria, che dovrà decidere se disporre l’autopsia. Si tratta della seconda tragedia in in pochi giorni nella riviera, dopo la morte dell’apneista di 65 anni originario di Mantova avvenuta sabato scorso nelle acque di fronte a Monesteroli.

Matteo Marcello