Porte aperte al credito 100 milioni alle aziende. Confindustria e Bpm stringono un accordo

L’obiettivo è "restare vicini alle imprese nel processo di crescita". Previsti incontri con la banca che spiegherà le modalità dell’iniziativa. "Si tratta di un’importante opportunità per le realtà del territorio".

Porte aperte al credito 100 milioni alle aziende. Confindustria e Bpm stringono un accordo

Porte aperte al credito 100 milioni alle aziende. Confindustria e Bpm stringono un accordo

Un plafond di 100 milioni di euro verrà messo a disposizione delle aziende associate Confindustria La Spezia da parte di Banco Bpm per favorire l’accesso al credito in maniera efficiente e veloce. Un accordo importante che verrà sottoscritto e presentato giovedì alle aziende dello spezzino associate Confindustria. La sinergia garantisce alle imprese associate linee di credito e servizi ’ad hoc’ per agevolare l’accesso al credito anche attraverso l’assistenza e la consulenza di un team di specialisti Banco Bpm, che saranno periodicamente presenti nella sede di Confindustria La Spezia. Il tutto con una particolare attenzione al finanziamento delle operazioni con l’estero, alla transizione aziendale nel rispetto delle norme Esg e alla ricerca di servizi finanziari personalizzati. "Questa iniziativa si inserisce nella politica industriale posta in essere da Confindustria La Spezia per restare vicino alle imprese nel processo di crescita e sviluppo dei loro mercati – sottolinea Mario Gerini presidente Confindustria La Spezia – Per le nostre imprese si tratta di una grande opportunità: dopo la firma potranno attingere credito da un plafond importante di 100 milioni di Euro, con scontistiche particolari e prodotti modulabili sulle esigenze delle aziende".

L’obiettivo è da un lato "agevolare l’incontro tra domanda ed offerta di credito, dall’altro mettere a disposizione delle imprese che rappresentiamo un canale diretto con Banco Bpm. A tal fine, periodicamente saranno presenti nei nostri uffici i responsabili dell’attività di credito di Banco Bpm per incontri personalizzati con le aziende che ne faranno richiesta. Per dare forza all’accordo bisogna lavorare in sinergia con costanza e unità di intenti e noi siamo pronti a farlo con la nostra struttura". Banco Bpm è presente in Liguria con 70 Filiali e 3 Centri Imprese, supportati "nelle radicate relazioni con le aziende della regione dagli specialisti e dalle competenze di Banca Akros. L’accordo con Confindustria La Spezia costituisce un ulteriore e importante elemento di sinergia tra Banco BPM e l’economia del territorio – commenta Antonio Luca Sallustio, responsabile della Direzione Territoriale Lodi, Lombardia Sud e Liguria (Bpl) di Banco Bpm – L’accordo si concretizza attraverso un importante Plafond da 100 milioni di euro e conferma la nostra volontà di investire nel sistema produttivo della Spezia e della sua provincia, dedicando risorse e competenze professionali alle necessità degli imprenditori e delle loro aziende sostenendone iniziative, investimenti e innovazione, anche in tema di sostenibilità".

In concreto, per gli associati Confindustria La Spezia "sarà resa disponibile, a condizioni particolari tramite le filiali e i centri imprese sul territorio – aggiunge Gianluca Guaitani, responsabile commerciale di Banco Bpm – una ampia gamma di soluzioni e linee di credito a breve, medio o lungo termine insieme ai più avanzati servizi di consulenza per supportare circolante ed investimenti. Non solo: Banco Bpm sarà a disposizione degli associati per realizzare incontri di approfondimento dedicati a temi economici e finanziari. Insieme a Confindustria Spezia, alla disponibilità e professionalità dei suoi esponenti, che sinceramente ringrazio, stiamo lavorando inoltre su ulteriori specifiche esigenze territoriali legate, ad esempio, alle filiere produttive".