Monopattini sotto accusa. "Vietiamoli con un referendum, multe e controlli insufficienti"

Ieri in piazza Europa lo scontro violento fra un mezzo a due ruote e una passante sulla pista ciclabile. Il consigliere Cenerini propone di seguire l’idea già adottata a Parigi

L’incidente di ieri in piazza Europa, le responsabilità sono ancora da accertare

L’incidente di ieri in piazza Europa, le responsabilità sono ancora da accertare

La Spezia, 3 ottobre 2023 – I monopattini possono creare problemi? Aboliamo i monopattini. I cugini d’Oltralpe hanno affrontato il problema di petto (come raramente avviene invece alle nostre latitudini...) andando dritti al sodo: Parigi dal 1° settembre ha vietato la circolazione dei monopattini pubblici affittabili in ogni angolo della città. Provvedimento preso in forza del referendum (con affluenza bassina a dire il vero..) con cui i parigini hanno deciso di mettere al bando questo mezzo di trasporto causa, secondo il Comune della capitale, dell’aumento degli incidenti del 189% dal 2019.

Ok, ma che c’entra Spezia? Nulla, almeno per ora. Ma in un futuro nemmeno troppo lontano chissà, perchè anche nel Golfo potrebbe essere proposto un referendum ad hoc per vietate (o comunque limitare) lo scorrazzare di questi mezzi a due ruote tanto agili quanto, spesso, in mano a chi si fa beffe di regole del buon e del codice della strada. Ne sanno qualcosa i cento conducenti sanzionati da gennaio a oggi dalla polizia municipale per comportamento ritenuti pericolosi che hanno o avrebbero potuto causare incidenti. L’ultimo della serie proprio ieri mattina lungo la pista ciclabile all’altezza di piazza Europa: in questo caso le reponsabilità sono ancora in fase di pieno accertamento da parte della polizia municipale.

Di certo c’è l’impatto abbastanza violento fra il conducente del monopattino (un giovane extracomunitario) e una passante: sono caduti a terra riportando ferite fortunatamente non gravi e portati al pronto soccorso del Sant’Andrea per le cure del caso. E il referendum? E’ un’idea sulla quale sta già lavorando il consigliere comunale Fabio Cenerini che aveva già presentato una mozione in consiglio comunale, per chiedere "controlli sulla velocità, l’uso su marciapiedi e sotto i portici, su chi ci va in due o usa il monopattino come mezzo per trasportare le merci. Ma la maggioranza – dice Cenerini – ha bocciato l’urgenza, perché c’è un progetto di legge in itinere in parlamento, riguardandte però casco, assicurazione e targa: le cose che chiedevo, sono già vietate. I risultati sono così infrazioni dalla mattina alla sera, velocità folli dei monopatini privati, che superano il limite dei 20 km/h".

E si parla di quanto deciso a Parigi. "Con un referendum hanno azzerati i monopattini elettrici pubblici, Marsiglia ne ha tagliati 1500. Voglio ricordare le morti in aumento di anno in anno, causate da questi mezzi, che hanno trasformato le nostre città in luoghi pericolosissimi per i pedoni. Con controlli serrati preventivi, sequestri e multe, si potrebbero arginare questi problemi: visto che la giunta latita a proposito, ho iniziato il percorso per un referendum, che coinvolga i cittadini spezzini, ad esprimersi sull’uso pericoloso che viene fatto di questo mezzo".