Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
22 mag 2022

Frontale, scooterista vola nel dirupo e rischia di perdere un braccio

Lo scontro sull'Aurelia con un'auto sulla quale viaggiavano una madre con due figlie, di 16 e 1 anno. Grave anche il passeggero dello scooter

22 mag 2022
L'uomo è morto in ospedale probabilmente per un'overdose
L'uomo è morto in ospedale probabilmente per un'overdose
L'uomo è morto in ospedale probabilmente per un'overdose
L'uomo è morto in ospedale probabilmente per un'overdose

La Spezia, 22 maggio 2022 -  Tre feriti in un incidente stradale sulla Statale 1 "Via Aurelia" ad Arcola (La Spezia). Coinvolti un'auto e una moto. L'incidente è avvenuto al km 401 e l'Aurelia è stata temporaneamente chiusa al traffico, in entrambe le direzioni. Nell'incidente, uno scontro tra un autoveicolo e una moto, sono rimaste ferite tre persone, subito trasportate al pronto soccorso.

Rischia di perdere un braccio uno dei due scooteristi rimasti coinvolti. Secondo quanto appreso, a bordo dell'auto viaggiava una donna con le sue due figlie, di sedici e un anno di età. L'utilitaria si è scontrata con un scooter su cui viaggiavano due ragazzi di Vezzano Ligure.

I mezzi proseguivano in direzioni opposte quando sono entrati in collisione: l'auto ha finito la propria corsa contro un guard rail, mentre il motorino è volato in un canalone profondo alcuni metri. Ad avere la peggio uno degli scooteristi, che ha subito gravi ferite ad un braccio. È stato operato all'ospedale San Martino di Genova dopo un trasferimento di urgenza. Anche l'altro giovane ha avuto conseguenze serie, che hanno suggerito il trasferimento presso la shock room del pronto soccorso dell'ospedale Sant'Andrea della Spezia in codice rosso.

La madre e le due figlie sono state a loro volta portate presso il nosocomio spezzino per accertamenti, ma le loro condizioni non desterebbero preoccupazioni.

I veicoli sono stati recuperati dai Vigili del Fuoco, mentre Polizia stradale e Carabinieri hanno svolto i rilievi del caso per ricostruire la dinamica dell'incidente.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?