Il presidente della Regione Liguria Toti (Frascatore)
Il presidente della Regione Liguria Toti (Frascatore)

Genova, 26 novembre 2020 - Migliora il trend dei contagi del Covid in Liguria, ma nell'ultima settimana i posti letto in ospedale occupati da pazienti covid restano sopra la soglia di saturazione, anche se nel complesso in calo, o stabili come nel caso delle terapie intensive. Intanto l'ultimo bollettino sulle 24 ore segnala altri 570 contagi e 14 vittime. I nuovi casi corrispondono al 10% di positivi sui 5.705 tamponi effettuati. Prosegue intanto il calo degli ospedalizzati: 1.189 ovvero 49 in meno di ieri, con anche le terapie intensive in discesa a 114 (erano 123 ieri).

«L'indice Rt della Liguria è sceso a 0,79, probabilmente il migliore d'Italia o comunque tra le prime due regioni indubitabilmente», ha affermato nel punto stampa quotidiano il presidente della Liguria Giovanni Toti. Dal monitoraggio della Fondazione Gimbe sugli indicatori tra il 18 e il 24 novembre, in Liguria gli attualmente positivi su 100mila abitanti sono 953 (la settimana prima erano 1.066), rispetto al dato nazionale a 1.323 casi. Crescono del 10,1% i casi (da 16,5%). I casi testati per 100mila abitanti sono 844 con un rapporto tra positivi e casi testati del 34,3% (da 992 con un'incidenza positivi/testati del 40,9% tra l'11 e il 17 novembre). Migliora, come detto, il quadro dei posti letto in area medica occupati da pazienti covid: sono scesi al 63% (erano il 74% una settimana prima). La soglia di saturazione limite è però indicata al 40%. Stabili invece al 53% i posti in terapia intensiva occupati da malati covid (30% la soglia di saturazione). All'ospedale Policlinico San Martino di Genova chiude intanto un reparto, il cosiddetto 'Fagiolonè, con una capienza di 20 posti. Era stato riaperto il 15 ottobre e in 42 giorni ha ospitato 150 pazienti. Nella prima fase era stato attivo 32 giorni ospitando 104 pazienti.

«Martedì verrà chiusa anche la tenda fuori dal pronto soccorso. Il personale impegnato torna nei reparti in cui l'abbiamo preso. Le strutture restano lì in attesa di eventuali sviluppi negativi che non ci auguriamo ma speriamo di affrontare preparati - ha annunciato Toti -. Altri tre punti drive through apriranno a Santa Margherita, a Chiavari e a Sestri Levante grazie alla collaborazione dei Comuni di Asl 4 e di Coop Liguria. Sono ormai 38 e con questi tre diventeranno 41 tra drive through e walk through, cui si aggiungono i laboratori scolastici per i test agli studenti, è quindi una rete direi capillare per lo screening della popolazione. Al Santa Corona di Pietra Ligure saranno riattivati alcuni giorni alla settimana gli ambulatori di ostetricia in vista della riapertura del punto nascita» non appena possibile. Lo ha annunciato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel punto stampa quotidiano sull'emergenza covid. All'Evangelico di Voltri da sabato prossimo partirà la riconversione, ha poi annunciato, e l'ospedale non accoglierà più nuovi pazienti Covid.