Il Comune di Castelnuovo Magra apre le porte agli studenti universitari. L’ente nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria ha voluto confermare i progetti legati al mondo della cultura e dello studio approvando in giunta la proposta di deliberazione presentata dall’ufficio cultura. E’ stata così prevista la convenzione con l’Università degli studi di Pisa che prevede la possibilità di tirocini di formazione stabiliti dal piano di studio del...

Il Comune di Castelnuovo Magra apre le porte agli studenti universitari. L’ente nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria ha voluto confermare i progetti legati al mondo della cultura e dello studio approvando in giunta la proposta di deliberazione presentata dall’ufficio cultura. E’ stata così prevista la convenzione con l’Università degli studi di Pisa che prevede la possibilità di tirocini di formazione stabiliti dal piano di studio del dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere proseguendo così il rapporto di collaborazione. In passato infatti diversi studenti non soltanto castelnovesi ma provenienti da altri Comuni limitrofi hanno effettuato percorsi formativi negli uffici dell’ente pubblico. Una possibilità, seppur limitata nel tempo, ritenuta utilissima come esperienza formativa e di orientamento proprio perchè consente agli studenti di acquisire conoscenza diretta del mondo del lavoro "testando" direttamente sul campo le attitudini professionali. Il compito dell’amministrazione comunale sarà quello di individuare un tutor che si occupi dell’affiancamento del tirocinante nel tempo di un anno dalla sottoscrizione.

Della procedura si occuperà la dottoressa Paola Moro dipendente responsabile della biblioteca comunale di via della Pace a Molicciara. Lo stage ovviamente si terrà quando le disposizioi sanitarie consentiranno la riapertura al pubblico degli uffici, tra i quali anche la biblioteca "Michele Ferrari" attualmente in funzione soltanto per il prestito e consegna dei libri su appuntamento. Il Comune di Castelnuovo Magra ha sempre avuto grande attenzione nei confronti delgi studenti e lo dimostra non solo riattivando gli stage formativi ma anche confermando in contributo economico per gli iscritti all’Università.

Il termine per la presentazione delle domande è stato prorogato al 31 marzo dopo la modifica del regolamento e dei requisiti necessari. In questa tornata non viene tenuto conto della regolarità negli esami viste le difficoltà incontrate dagli studenti a causa dell’emergenza sanitaria ma soltanto la situazione economico patrimoniale rappresentata dall’Isee dell’anno in corso e per consentire agli interessati di predisporre la necessaria documentazione da consegnare in Comune il consiglio comunale ha stabilito il prolungamento dei termini alla fine di marzo. m.m.