Vincenzo Italiano
Vincenzo Italiano

Torino, 15 gennaio 2021 – Due vittorie consecutive e non la voglia di non fermarsi. Lo Spezia è atteso dalla trasferta di Torino nella diciottesima e penultima giornata del girone di andata, in programma alle 18 di sabato 16 gennaio. Sa di affrontare un avversario difficile, forte, ma in lotta nella zona retrocessione. “È una squadra forte, che vanta un allenatore molto bravo – afferma il tecnico aquilotto Vincenzo Italiano -. Sono convinto che prima o poi ingraneranno perché il livello dell'organico è molto importante, ma ci auguriamo che domani tutte le loro qualità non vengano fuori e sarà fondamentale prestare grande attenzione proprio per non innescare certi meccanismi. Ai miei ragazzi chiederò di partire forte, perché mi aspetto che i nostri avversari vorranno fin da subito rendersi pericolosi e fare altrettanto”.

Il bottino di due vittorie potrebbero essere una giusta molla. “Ce le teniamo strette, perché ci hanno permesso di lavorare con entusiasmo e con uno spirito differente rispetto a quando i risultati non ci premiavano; ora è importante però continuare su questo percorso, anche perché sappiamo che quando si abbassa la guardia, si rischia di andare incontro a grandi difficoltà”. Mancherà Nzola. “Ci auguriamo che la sua assenza duri solo per questa partita, ma in ogni caso abbiamo già affrontato diverse gare senza di lui, quindi chi scenderà in campo domani deve sapere che si gioca una grande chance. Da questo punto di vista sono sicuro che non sbaglieremo”.

FORMAZIONE - Non ci sarà, appunto, Nzola e così dovrebbe essere Piccoli al centro dell'attacco a sostituire il francese, con accanto Gyasi e uno tra Verde e Farias. Dunque, nella trasferta mancheranno anche gli infortunati Ferrer e Mattiello, oltre a Bastoni, Zoet, Ricci e Acampora, ma rientrano in gruppo Saponara e Ismajli (che ha scontato la giornata di squalifica). A Torino andranno in 24, i portieri Krapikas, Provedel e Rafael (destinato alla tribuna), i difensori Ramos, Marchizza, Terzi, Chabot, Erlic, Ismajli, Dell'Orco e Vignali, i centrocampisti Agoume, Saponara, Estevez, Maggiore, Pobega, Deiola e Leo Sena, e gli attaccanti Galabinov, Gyasi, Farias, Verde, Agudelo e Piccoli.

ARBITRO - Sarà Michael Fabbri della sezione di Forlì a dirigere la sfida sul terreno dello stadio Olimpico Grande Torino. L'incontro vedrà come assistenti Alessandro Giallatini della sezione di Roma 2 e Damiano Di Iorio di VCO; quarto uomo Davide Ghersini di Genova, al Var, Luca Banti di Livorno, Avar, Daniele Bindoni di Venezia.