Vandali scatenati a Marina. Danni al Bagno Capri

Tagliati lettini, sdraio e sedie, ombrelloni spezzati. Malfatti: "Più controlli"

Vandali scatenati a Marina. Danni al Bagno Capri

Vandali scatenati a Marina. Danni al Bagno Capri

Inizia l’estate e sul litorale i vandali si scatenano. Come sempre. Il primo a contare i danni, proprio nella prima notte di luglio, è il Bagno Capri, uno stabilimento che si trova proprio nel centro di Marina di Grosseto. La notte brava di ogniti vandali ha lasciato un disastro: lettini, sdraio, sedie e ombrelloni gettati in mare, alcuni squarciati con il taglierino, così come i cuscini del bar che si affaccia sul mare. Una brutta sorpresa che il titolare ha dovuto affrontare per tutta la mattinata di ieri. "Come al solito durante la notte è successo di tutto – inizia il titolare Luca Malfatti –. Speriamo che sia l’ultima volta, ma ormai credo che la situazione sia fuori controllo". Malfatti racconta: "Siamo arrivati come al solito di prima mattina e abbiamo trovato un disastro: c’erano ombrelloni piegati e dunque inutilizzabili, lettini squarciati, sedie rotte. Sdraio da buttare. Molte delle suppellettili in acqua. Per non parlare dei rifiuti. Mi dispiace che questa sia la situazione. Credo – aggiunge – che i controlli siano necessari. Servono più pattuglie anche in spiaggia anche perché di situazioni come queste credo che dovremo affrontarle altre". Lo stabilimento non ha telecamere in spiaggia, ma solo all’ingresso: "Qualche anno fa c’era il divieto di andare in spiaggia di notte. Non riesco a capire perchè sia stato tolto. Noi poi, siamo gli unici che abbiamo un faro che illumina la spiaggia. Sembra strano che siano venuti proprio da noi. Comunque abbiamo avvertito i Carabinieri che sono venuti a prendere la denuncia". Si stimano almeno 500 euro di danni. "La vigilanza notturna? Ce l’avevamo ma i danni venivano fatti ugualmente – chiude Malfatti –. Servono più controlli da parte delle Forze dell’ordine, altrimenti questa estate ne vedremo delle belle"

M. Alf.