Carabinieri (foto di repertorio)
Carabinieri (foto di repertorio)

Roccastrada (Grosseto), 12 ottobre 2021 -  I carabinieri di Roccastrada (Grosseto) hanno arrestato un uomo di 40 anni, già noto per diversi precedenti, per i reati di evasione, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, oltre alla guida in stato d'ebbrezza. La pattuglia, nel corso di un posto di controllo, ferma un veicolo con alla guida l'uomo, da loro ben conosciuto. I carabinieri erano ben consci che il 40enne stava beneficiando di un permesso premio, visto che al momento sta scontando una pena detentiva nel carcere di Grosseto.

L'uomo, tuttavia, non poteva circolare a quell'ora tarda: oltre a non essere in possesso di patente, le prescrizioni relative al permesso non gli avrebbero infatti consentito di circolare oltre le 22. I carabinieri hanno quindi approfondito la questione, riscontrando che l'uomo era visibilmente alterato dall'alcol, e presentava alcune ferite al volto.

E' dovuta anche intervenire, per questo, l'emergenza sanitaria che lo ha trasportato in ospedale dove, complice sempre il suo stato alterato, ha iniziato a inveire contro tutti. Sul posto sono infatti intervenuti anche i carabinieri di Braccagni a dare manforte ai colleghi. All'interno del pronto soccorso l'uomo, al culmine della sua alterazione, ha tentato di barricarsi all'interno di una stanza con l'intento di colpire infermieri e carabinieri, i quali comunque, con non poca fatica, sono riusciti ad immobilizzarlo dichiarandolo in stato di arresto. Nel corso della colluttazione, un carabiniere ha riportato una ferita alla mano. Ora l'esagitato, ricondotto nuovamente presso il carcere di Grosseto, dovrà rispondere di tutti i reati a lui contestati .