Su il sipario della stagione del Comune: "Trappola per topi", Lodo Guenzi sul palco

La stagione teatrale di Grosseto debutta con "Trappola per topi" di Agatha Christie, con Lodo Guenzi e un cast di 8 attori. Una commedia di grande impatto emotivo, con una trama semplice ed implacabile: un omicidio legato ai personaggi presenti. Regia di Giorgio Gallione.

Su il sipario della stagione del Comune: "Trappola per topi", Lodo Guenzi sul palco
Su il sipario della stagione del Comune: "Trappola per topi", Lodo Guenzi sul palco

La stagione teatrale inizia con un doppio appuntamento e un incontro con i protagonisti dello spettacolo. Oggi e domani alle 21 al teatro degli Industri c’è "Trappola per topi" di Agatha Christie con Lodo Guenzi (nella foto), mentre domani alle 18.15 nel ridotto del teatro, l’attore e la compagnia saranno intervistati da Federico Guerri. L’incontro è aperto a tutti (ingresso gratuito). Per acquistare i biglietti degli spettacoli è a disposizione il sito www.comunegrosseto.ticka.it oppure sarà possibile farlo dalle 19 alle 21 al botteghino del Teatro degli Industri.

La stagione teatrale promossa dai Teatri di Grosseto con il Comune di Grosseto e Fondazione Toscana Spettacolo onlus debutta con una commedia di grande impatto ed efficacia emotiva e ipnotica. La trama è contemporaneamente semplice ed implacabile: in un albergo isolato nella campagna inglese, una giovane coppia si appresta a ricevere i primi ospiti della nuova gestione. Ma all’esterno imperversa una tempesta di neve, e presto i bizzarri clienti che nel frattempo sono arrivati restano isolati, imprigionati nella dimora. Il telefono è saltato o sabotato, e dalla radio arrivano sistematicamente notizie di un omicidio che, capiremo presto, ha probabilmente legami o connessioni con tutti o molti dei personaggi presenti. E infatti, quasi immediatamente, viene ucciso uno degli ospiti. Il protagonista della commedia è l’attore Lodo Guenzi, conosciuto dal grande pubblico come frontman del gruppo “Lo stato sociale”: con lui sul palco ci sono Claudia Campagnola, Dario Merlini, Stefano Annoni, Maria Lauria, Andrea Nicolini, MariaGrazia Pompei, Tommaso Cardarelli. La regia è di Giorgio Gallionea.