Sicurezza nutrizionale, nasce il Tavolo di confronto e programmazione

L'Asl Toscana Sud Est ha istituito il Tavolo Aziendale per la Sicurezza Nutrizionale, denominato "Ta.A.sin", per promuovere una corretta gestione nutrizionale e contrastare la malnutrizione, integrando i servizi sanitari e promuovendo una dieta sostenibile. Coordinato da Giorgio Briganti, il tavolo favorirà la condivisione delle migliori pratiche e la creazione di servizi omogenei sul territorio.

Sicurezza nutrizionale, nasce il Tavolo di confronto e programmazione

Sicurezza nutrizionale, nasce il Tavolo di confronto e programmazione

Nuovo servizio per l’Asl Toscana Sud Est con la nascita del Tavolo Aziendale per la Sicurezza Nutrizionale che vede tra gli obiettivi anche la promozione della corretta gestione nutrizionale di soggetti fragili con particolare riguardo al contrasto della malnutrizione. Si chiama "Ta.A.sin" e potenzierà l’integrazione tra i servizi presenti all’interno del sistema sanitario, per rendere più incisive le azioni dirette al cambiamento degli stili di vita e alla promozione di una sana e corretta alimentazione e svolgere le funzioni di sorveglianza nutrizionale. Rappresenterà il punto di incontro tra le strutture aziendali che si occupano di nutrizione a livello preventivo e a livello clinico e le strutture che quotidianamente incontrano e gestiscono l’utenza che presenta problematiche legate all’alimentazione e alla nutrizione. Verterà alla promozione di una dieta sostenibile per non garantire solo la sicurezza nutrizionale, ma anche quella alimentare. A coordinare il tavolo è Giorgio Briganti, direttore del Dipartimento di prevenzione della Asl, e sarà composto da rappresentanti di aree dipartimentali e unità operative aziendali e dall’Azienda ospedaliera -universitaria di Siena.

"Il Tavolo è un’importante occasione di confronto tra tutte le strutture aziendali e di Area Vasta che si occupano di nutrizione e sicurezza alimentare – sottolinea Briganti – e permetterà di condividere le migliori modalità operative, rendendo omogenei i servizi sul territorio delle tre provincie di Grosseto, Siena ed Arezzo". Tra gli obiettivi ci sono la definizione di un modello organizzativo di rete integrato per l’Area vasta, la promozione di una corretta gestione nutrizionale di soggetti "fragili" con particolare riguardo al contrasto della malnutrizione in ambito ospedaliero e assistenziale e iniziative di comunicazione per il miglioramento delle conoscenze in ambito alimentare e nutrizionale. L’attivazione del Tavolo è prevista dal Piano regionale della prevenzione 2020-2025.