Rubano prodotti alimentari. In tre nei guai

Rubano prodotti alimentari. In tre nei guai
Rubano prodotti alimentari. In tre nei guai

Avevano rubato vari prodotti alimentari, dopo aver scassato il distributore automatico di bevande e snack installato all’ingresso di una tabaccheria a Castel del Piano. Il questore Antonio Mannoni (nella foto) ha deciso dunque di emettere la misura di prevenzione del divieto di accesso e stazionamento per un anno vicino al negozio che è stato derubato. Con il provvedimento di divieto di accesso alle aree urbane, il Questore di Grosseto ha disposto dunque che le tre persone non avranno il diritto di accedere e stazionare vicino ad una tabaccheria del Comune di Castel del Piano. Chi non rispetterà il provvedimento di divieto, si rischia una condanna da sei mesi a due anni di reclusione oltre ad una multa da un minimo di 8mila ad un massimo di 20 mila euro. Il divieto di accesso alle aree urbane trae origine nel 2017 allorquando sono state introdotte due misure di prevenzione, in materia di sicurezza delle città volte alla tutela della sicurezza di determinati luoghi, e in particolare locali pubblici o aperti al pubblico, ed esercizi pubblici, tali misure di prevenzione sono state poi oggetto di incisive modifiche. I provvedimenti di divieto di accesso alle aree urbane di competenza esclusiva del Questore, come Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza, sono misure di prevenzione personali, che si prefiggono lo scopo di prevenire il reiterarsi di comportamenti violenti e di particolare allarme sociale. L’applicazione di tali misure rientra tra le numerose attività poste in essere dalla Questura, per la tutela e il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica nella Provincia. Dall’inizio dell’anno, il Questore di Grosseto ha emesso 13 provvedimenti di Dacur.