"Premio IdeArti". Cna valorizza i giovani e le loro migliori idee pensate per l’impresa

Al concorso possono partecipare i ragazzi di età compresa tra i 16 e i 20 anni. L’iniziativa è nata nell’ambito del progetto "Artigiani del futuro". Le candidature dovranno essere presentate entro il 30 marzo.

"Premio IdeArti". Cna valorizza i giovani e le loro migliori idee  pensate per l’impresa

"Premio IdeArti". Cna valorizza i giovani e le loro migliori idee pensate per l’impresa

Affacciarsi al lavoro è un grande passo verso la maturità,un salto verso il futuro. Senza nemmeno accorgersene, tutto a un tratto,si è proiettati nell’ottica di diventare collega,a colui, a cui fino a poco tempo prima davi del ‘lei’. Ci si sente soli, perché è questa la sensazione dei giovani pronti a scegliere il proprio disegno della vita. Non sempre si ha le idee chiare sul futuro lavoro anche se, già fra i banchi di scuola, alcuni elaborano i propri progetti di vita. Strettamente collegato a questo vuoto, c’è ne è un altro, molto rilevante per il nostro territorio. Il futuro di molte imprese. Ci ha pensato Cna Grosseto a dare una chiave di volta, ideando un contest a misura di ragazzo, nel progetto ‘Artigiani del futuro’. " IdeArti Giovani innovatori 2024" è un concorso rivolto ai giovani tra 16 e 20 anni, il cui obiettivo nasce da un’accurata indagine tra i banchi di scuola con gli studenti grossetani, volta ad aiutarli,sostenendo idee di impresa per la valorizzazione del territorio.

Ma non solo, anche per attenuare il mismatch tra domanda e offerta sul lavoro, per migliorare le relazioni tra strutture e lavoro, per costruire progetti personalizzati di alternanza coinvolgendo imprese artigiane, ma anche per conoscere il punto vista dei giovani studenti e le loro conoscenze sul mercato del lavoro. È emerso dall’indagine svolta da Cna che il lavoro più sognato dai giovani grossetani è l’imprenditore. E lo attesta più di un terzo dei mille studenti sottoposti ad un questionario inerente all’orientamento lavorativo, insieme ad un trenta percento parzialmente interessato.

La motivazione principale è la libertà di organizzare il proprio lavoro,con stimolo creativo e un buon reddito. Quindi si può affermare che ‘I sogni son desideri’ ma di futuri imprenditori. Partecipare al concorso IdeArti per veder realizzate le proprie idee,è già possibile. Sono aperte le candidature e potranno essere presentate entro il 30 marzo. Entro il 30 aprile invece, saranno selezionate le migliori dieci idee valutate da una commissione di esperti, per poi essere affiancati ad un tutor a metà settembre. A ottobre i dieci candidati saranno invitati al ‘Premio cambiamento’, dove avranno la possibilità di esporre in pubblico il proprio elaborato.

Le tre migliori idee innovative riceveranno un premio in denaro. IdeArti è stato presentato dal direttore di Cna Anna Rita Bramerini, dal presidente Cna Riccardo Breda e da Moreno Toigo di Simurg Ricerche. "Abbiamo domandato ai giovani i loro interessi –afferma Anna Rita Bramerini –ci sono potenziali imprenditori,quindi abbiamo sviscerato il problema dando un segnale concreto ai desideri per farli diventare realtà. Se il progetto andrà bene, sarà mantenuto negli anni". "Volevamo rispondere alla mancanza di manodopera – spiega Moreno Toigo – il 75% delle imprese ha difficoltà a trovare giovani. C’è un 20% di giovani che non studiano e lavorano. Come colmare il problema? Lavorando con i ragazzi. I giovani rivelano sorprese, se si ascoltano". "Speriamo – conclude Riccardo Breda – di dare il contributo a realizzare le idee e a fare impresa sia tra singoli studenti sia in gruppo. Il passo successivo sarà mettere in contatto i giovani ideatori con i titolari di imprese. Tra quei giovani ci può essere chi troverà un modo di mantenere le ditte che rischiano di chiudere per sempre".