Nel riquadro la vittima, Miriam Segato, di Capalbio
Nel riquadro la vittima, Miriam Segato, di Capalbio

Capalbio (Grosseto), 19 giugno 2021 - E' morta a Parigi, la sua città dei sogni, quella dove lavorava da tempo. Miriam Segato, 31 anni, di Capalbio in provincia di Grosseto, era stata investita da un monopattino, come riferisce il quotidiano Le Parisien. Dopo alcune ore di coma è morta. Troppo gravi le ferite, nonostante i medici abbiano tentato ogni via per strapparla alla morte.

Chi era Miriam Segato

La giovane stava camminando con un'amica nei pressi dell'Île de la Cité quando due ragazze a bordo di un monopattino l'hanno investita. Le due non si sono fermate ma hanno continuato la loro corsa. Perdendo l'equilibrio, Miriam ha sbattuto contro il marciapiede. Un trauma cranico gravissimo. Immediati i soccorsi. La 31enne è stata trasportata all'ospedale di Pitié-Salpêtrière. Poi la morte. La procura di Parigi ha aperto un'inchiesta. Si cercano le due ragazze. Le autorità chiedono loro di costituirsi. 

La notizia intanto lascia Capalbio nel più profondo dolore. La comunità è a lutto e si stringe ai genitori di Miriam, molto conosciuti.