In Massa Marittima: letture e petizione per i diritti delle donne in Iran

Amnesty International e altre organizzazioni hanno organizzato un flash mob a Massa Marittima per ricordare Mahsa Amini e le donne che lottano contro la violazione dei diritti umani in tutto il mondo. Raccolta firme e letture sulla storia delle lotte e delle torture subite in Iran.



In Massa Marittima: letture e petizione per i diritti delle donne in Iran

In Massa Marittima: letture e petizione per i diritti delle donne in Iran

Piazza del Duomo ha fatto da scenario ad una mattinata dedicata alla lotta delle donne Iraniane ad un anno dalla morte di Mahsa Amini. E così, con un flash mob molto partecipato, Amnesty International, insieme ad altre organizzazioni, ha dato vita a questa occasione, in contemporanea con altre città italiane, al ricordo della sfortunata ragazza ma anche ai momenti di difficoltà per le donne un po’ in tutto il mondo. Tanti i cartelli portati dai partecipanti a questa giornata che è stata presentata da Francesco Bianca che ha poi dato la la parola ad Asia Salati e Paola Zucca, responsabili di Amnesty Toscana, arrivate per dare il loro sostegno ad una iniziativa che porta a chiedere la cessazione della violazione dei diritti umani e difendere il diritto alla protesta delle donne. Da parte di un gruppo di signore massetane è stata data lettura di pagine legate alla storia delle lotte e delle torture subìte in Iran dalle donne. Era attiva anche una raccolta firme.

Roberto Pieralli