Un "viaggio" con il Remus nelle acque della Laguna. Così è stata accolta ieri Teresa Bellanova, ministro e presidente di Italia Viva, dai Pescatori di Orbetello e dai candidati di Italia Viva di Grosseto. Alla responsabile del dicastero della pesca e dell’agricoltura sono stati esposti i problemi della laguna, in questi giorni le acque del bacino hanno una temperatura di 32 gradi, mai registrata in questo...

Un "viaggio" con il Remus nelle acque della Laguna.

Così è stata accolta ieri Teresa Bellanova, ministro e presidente di Italia Viva, dai Pescatori di Orbetello e dai candidati di Italia Viva di Grosseto.

Alla responsabile del dicastero della pesca e dell’agricoltura sono stati esposti i problemi della laguna, in questi giorni le acque del bacino hanno una temperatura di 32 gradi, mai registrata in questo periodo di settembre. Cosa che fa preoccupare. Una grande fioritura algale ha creato e crea problemi per l’ossigenazione delle acque.

Mai viste tante alghe come ora, tali da rendere impossibile la navigazione interna. Occorrono nuovi interventi di dragaggio del fondo del bacino.

Il ministro Bellanova, dopo avere ascoltato la relazione del presidente della Cooperativa Pescatori, Pier Luigi Piro, ha deciso di convocare un tavolo tecnico al Ministero per fare il punto della situazione e capire quali interventi serve programmare e finanziare per riportare la situazione alla normalità.

Del resto, la cooperativa come ha ribadito Piro "lavora a nuovi progetti, come il Villaggio dei pescatori nelle vecchie peschiere del centro storico, a potenziare itticoltura e trasformazione del pescato, ma quelli che sono da risolvere sono i problemi di equilibrio ambientale nel bacino, come le ingenti fioriture di alghe dimostrano".

Presenti i dirigenti provinciali di Italia Viva, l’ex commissario per la laguna, Rolando Di Vincenzo, delegazioni di operatori del mondo della pesca locali.

Il ministro ha poi ricevuto una delegazione di operatori del Monte Amiata, che lavorano nel settore del taglio del bosco e della selvicoltura, che sono stati convocati a Roma per cercare di snellire le procedure burocratiche di questo comparto.

L’accoglienza che ha ricevuto il ministro Bellanova è stata oltremodo cordiale e collaborativa per instaurare un diretto rapporto fra Roma ed Orbetello su agricoltura, pesca, acquacoltura ed export del Made in Italy in Europa e nel Mondo.

Ma al primo posto delle richieste avanzate ieri, resta la questione sullo stato di salute della laguna.