Firenze, 30 novembre 2018 - Narciso Parigi, grande ambasciatore della tradizione melodica italiana e della fiorentinità, ha compiuto 91 anni (il 29 novembre) e li festeggia con un nuovo progetto discografico. Si tratta di «Italia, America e ritorno» che lo vede come direttore artistico di un disco in cui le sue canzoni sono interpretate dal giovane Lorenzo Andreaggi. In un’affollata Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, la presentazione (condotta da Giancarlo Passarella) ha svelato alcuni dettagli di un progetto prodotto da Sergio Salaorni e che ha coinvolto personaggi importanti come (tra gli altri) Irene Grandi e Stefano Bollani. 

La presentazione è stata un grande inno d'amore per Firenze ("E' la città più bella del mondo _ ha detto Parigi_ ogni volta che stavo fuori soffrivo"), per la musica e per la Fiorentina ("chi vuol bene alla Fiorentina vuol bene anche a me")

Nel disco ci sarà anche una “chicca“, ovvero un inno della Fiorentina (“I magnifici 11“) scritto da Mogol e Parigi e la stessa Fiorentina è parte di questo progetto come ha confermato il vicepresidente Gino Salica durante la presentazione che si è chiusa con un’anticipazione: “Va’ ja Firenze” (una divertente rivisitazione della storia cittadina) interpretata da Andreaggi davanti a un sorridente Parigi.