Innovazione e tecnologie digitali, torna a Firenze il Wired Next Fest

Il 30 novembre nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio

La presentazione del Wired Next Fest

La presentazione del Wired Next Fest

Firenze, 27 novembre 2023 - Torna a Firenze il 30 novembre il Wired Next Fest, evento a partecipazione gratuita dedicato all’innovazione e alle tecnologie digitali. Il Festival, che quest’anno compie il suo decimo anniversario, è interamente dedicato all’Italia, al racconto di come il nostro Paese sta costruendo il suo futuro, mettendo al centro i territori e la loro capacità di connettersi con il mondo.

Durante la giornata sarà possibile assistere a numerosi incontri: dalle 10 alle 19 sul palco del Salone del Cinquecento a Palazzo Vecchio si parlerà di intelligenza artificiale e dei suoi effetti sulla società e le organizzazioni; di infrastrutture digitali, open intelligence e del ruolo dei media e della comunicazione nella narrazione delle trasformazioni del mondo di oggi; di geopolitica e nuovi equilibri mondiali, a partire dalla crisi che infiamma il medio-oriente e l’Est Europa; di transizione energetica e dei cambiamenti guidati dalla crisi climatica e ambientale; di politiche alimentari e di evoluzione dei processi di globalizzazione, delle loro ricadute economiche e politiche e del ruolo dell’Europa nel nuovo contesto internazionale; di immigrazione, identità culturali e derive sovraniste; di investimenti e open innovation e delle sfide della ricerca scientifica nel campo delle life science; di sviluppo territoriale e turismo; di comicità e del delicato equilibrio tra libertà espressiva, satira e politically correct; di industria creativa, musica e fumetti, di nuove competenze ed evoluzione del mercato del lavoro.

“Il mondo che sarà e che stiamo costruendo ha nell’innovazione tecnologica una variabile nient’affatto che secondaria. Sfide contemporanee come la lotta alla crisi climatica o alla diseguaglianza sociale possono essere vinte grazie a un uso sapiente e consapevole di strumenti come l’intelligenza artificiale o la ricerca di fonti energetiche pulite. Di questo e molto altro parleremo durante il Wired Next Fest che quest’anno si pone l’obiettivo di raccontare quali trend ci aspettano il prossimo anno, sia per l’Italia che per il resto del mondo”, afferma Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia.

“Un festival che parla di futuro e nuove tecnologie è sempre il benvenuto a Palazzo Vecchio - dichiara l’assessore all’ambiente e transizione ecologica Andrea Giorgio - . La rivoluzione digitale in atto deve essere studiata, conosciuta e non subita. Il festival affronta questi temi a 360 gradi e mi piace sottolineare che anche la transizione energetica e ambientale saranno tra gli argomenti di cui discuteremo nelle varie sessioni che ospiteremo nel Salone dei Cinquecento. Se l'intelligenza artificiale è già sperimentata e usata per prevenire disastri ambientali come incendi e disboscamenti massivi, per esempio, non è ancora stato efficacemente analizzato il suo impatto sulle risorse che utilizza, dall’elettricità all’acqua. Costruire una transizione ecologica giusta e desiderabile deve essere uno degli impegni centrali dei prossimi anni da parte dei Governi e degli enti locali e anche dall’intelligenza artificiale vogliamo trarre strumenti che ci aiutino e non ci ostacolino in questo percorso”.

Un ricco parterre di ospiti italiani e internazionali si confronterà sul ruolo dell’innovazione come strumento di crescita e benessere per l’Italia. Scienziati, tecnologi, economisti, grandi aziende, Pmi, start-up, artisti e intellettuali discuteranno di come - anche in un mondo globalizzato - le culture e le politiche locali siano in grado di influenzare i processi d’innovazione e la nascita di nuove tendenze.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro