I tre giovani fiorentini autori del video
I tre giovani fiorentini autori del video

Firenze, 5 maggio 2021 - Si chiama “Ci sarà una volta” ed è un progetto ideato da tre giovani fiorentini che hanno voglia di mettersi in gioco. Un video che oggi è visibile sulle piattaforme social (Instagram e Youtube) degli ideatori e che ha come obiettivo quello di coinvolgere varie categorie, quelle più colpite dalla crisi, artigiani, operatori culturali, ristoratori, «per lanciare un messaggio di speranza e ripartenza – spiega uno degli ideatori, Edoardo de Biasi, 19 anni. Insieme a Leonardo Margarito, 18 anni studente e attivista e con la collaborazione di Samuele Lastrucci giovane direttore ventisettenne del Museo dei Medici hanno lavorato a questo progetto per raccontare le storie di ristoratori, artigiani di botteghe fiorentine, commercianti del mercato di Santo Spirito, ma anche dei lavoratori dei musei che hanno dovuto affrontare la crisi causata dal Covid. Edoardo e Leonardo si conoscono dal liceo, ma prendono due strade diverse: uno studia giurisprudenza, l’altro è studente del Progeas, corso di laurea in Progettazione e Gestione di Eventi e Imprese dell'Arte e dello Spettacolo. L’incontro con Samuele Lastrucci avviene successivamente e i tre decidono di lanciarsi insieme in vari progetti, tra cui appunto “Ci sarà una volta”. «La voce narrante nel video è la mia – continua Edoardo - mentre sotto scorrono le immagini in cui vengono inquadrati i lavoratori, tutti under 30 perché abbiamo voluto soffermarci sui giovani. Vedevamo ovunque girare l’hashtag #andràtuttobene e abbiamo pensato che sarebbe servito fare qualcosa in più, dare spazio ai protagonisti di questa terribile vicenda». Un messaggio che punta a mettere ragazzi e ragazze al centro di tutto perché è da loro che bisogna ricostruire il futuro.