Francesco Menichetti
Francesco Menichetti

Pisa, 30 luglio 2021 - "E' un'affermazione anti-scientifica dire che il vaccino" anti-Covid "seleziona le varianti. E' la circolazione del virus che favorisce le varianti virali: se il virus circola replica e se il virus è libero di replicare muta, è nella sua natura. Il vaccino in varia misura è un ostacolo alla diffusione e alla replicazione virale". Lo precisa all'Adnkronos Salute il virologo Francesco Menichetti, primario di malattie infettive all'ospedale di Pisa.

"Chi lo afferma si confonde con gli antibiotici - dice il virologo -, gli antibiotici se tu li usi induci resistenza perché i germi sotto la pressione selettiva dell'antibiotico, mutano. Ma il vaccino induce l'immunità, non induce la pressione selettiva. E' una castroneria gigantesca questa. E' chiaro - spiega - che se il vaccino non riesce a coprirti al 100% ti lascia esposto ad altre situazioni ma le altre situazioni non derivano dal vaccino, derivano dal fatto che il virus ha potuto tranquillamente circolare e replicare e mutare grazie a chi non s'è vaccinato. Capisco che di gente che possiede la materia non ce n'è tantissima - conclude Menichetti - io sono un umile operaio nella vigna del Signore ma i fondamentali li conosco".