NICCOLO' GRAMIGNI
Cronaca

Variante di Grassina, 2,9 milioni alla Città metropolitana di Firenze

E' quanto annuncia la Metrocittà

Firenze, 5 febbraio 2024 - Il Tribunale ha riconosciuto alla Città metropolitana di Firenze il diritto all'importo, 2,9 milioni di euro, stabilito con la polizza fidejussoria per i mancati lavori da parte della ditta che aveva vinto l'appalto per la realizzazione della variante Chiantigiana a Grassina, nel comune di Bagno a Ripoli. Lo annuncia in una nota la Città Metropolitana. "I 2 milioni e 900 mila euro che saranno erogati alla Metrocittà - annuncia in una nota il sindaco metropolitano Dario Nardella - serviranno a finanziare il secondo lotto di lavori della variante, opera attesa dalla popolazione e prioritaria nell'azione di governo del nostro ente, la cui azione ha consentito dopo tanti anni di sbloccare una situazione ingessata. Nonostante le difficoltà che abbiamo incontrato dopo avere deciso e assegnato i lavori, quest'opera diventa realtà". Su tutta la variante alla Chiantigiana è intervenuto il presidente della Regione Eugenio Giani che era al varo del Ponte sul Borro delle Argille a Bagno a Ripoli. “La Regione è stata determinante nel finanziamento di quest’opera – ha affermato -. Ho sempre assecondato l’impegno del sindaco Francesco Casini proprio perché questa è la porta del Chianti e sarà importantissimo riuscire a bypassare Grassina con la strada che da Ponte a Niccheri sale fino all’Ugolino, in armonia con il paesaggio circostante. È il primo tassello di un intervento che dovrà essere completato con tutte le altre opere previste: una moderna concezione di viabilità che garantirà sicurezza e basso impatto ambientale. Un’opera che migliorerà sensibilmente una zona caratterizzata da grandi flussi, anche turistici. Ci sono stati problemi nel recente passato ma li abbiamo superati con l’impegno di tutti i soggetti coinvolti: Regione, Comuni di Bagno a Ripoli e Greve in Chianti, Città metropolitana di Firenze”.