"Valutiamo anche la nostra punizione"

«Ho chiamato il presidente del Casellina per scusarmi». Il presidente del Calenzano Walter...

"Ho chiamato il presidente del Casellina per scusarmi". Il presidente del Calenzano Walter Tartuferi, il giorno dopo i fatti avvenuti sul campo casalingo ha voluto stigmatizzare quanto accaduto. "Ci sarà la squalifica della giustizia sportiva – ha detto – che nasce a seguito dell’espulsione del ragazzo. In più noi valuteremo in questi giorni se prendere altri provvedimenti. Quanto accaduto mi coglie di sorpresa, perché il nostro atleta è un ragazzo perbene, che viene da una famiglia altrettanto perbene. Il padre è anche accompagnatore della squadra, e ieri ha telefonato personalmente alla mamma del quindicenne picchiato per scusarsi dell’accaduto". Il presidente ha anche detto che già dai prossimi giorni la società intensificherà il lavoro su tutte le rappresentative per quanto riguarda il rapporto di campo e quello con gli avversari. "Da sempre la Folgor Calenzano si dedica alla promozione di principi di lealtà ed etica sportiva e anche in questo caso non mancherà di adottare tutte le azioni necessarie mantenendo alto il livello di attenzione e continuando a essere veicolo di valori positivi affinché non accadano più episodi simili".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro