Tramvia e accesso a Careggi. Il piano per completare la rete

Previsti nuovi finanziamenti per la linea fra Peretola e Sesto, oltra alla viabilità per il policlinico. La conferma dell’assessore alla mobilità Giorgetti: "La progettazione sta andando avanti". .

Nuovi finanziamenti per realizzare la tramvia fra Peretola e Sesto Fiorentino e per migliorare la viabilità d’accesso all’ospedale di Careggi. Dovrebbero arrivare a breve, in Toscana, grazie ai Fondi di sviluppo e coesione (Fsc), dopo che la giunta regionale, lunedì corso, ha dato il via all’iter di confronto col ministro agli Affari europei, Raffaele Fitto, per l’utilizzo di 532 milioni di euro.

Tante le opere previste in varie zone della regione, incluse quelle che riguardano la città di Firenze e l’hinterland. Una delle voci più rilevanti, pari a ben 113 milioni di euro, è riservata al completamento della linea tramviaria fra Peretola e il Polo Universitario di Sesto Fiorentino, in aggiunta ai fondi strutturali. "I finanziamenti permetteranno di connettere tutto il sistema tramviario e l’area di Novoli con la stazione di Castello – ha detto Giani -. Per questo chi viene in treno da Prato, Pistoia, Montecatini o Lucca e deve raggiungere il tribunale nel viale Guidoni o gli uffici della Regione in via di Novoli, non dovrà più arrivare a Santa Maria Novella ma potrà fermarsi a Castello, prendere la tramvia e giungere direttamente sul posto. È un’opera molto importante perché insieme alle tramvie già finanziate, ovvero quelle di Bagno a Ripoli e Campi Bisenzio, entrambe in partenza, ci permette di completare la rete che va da Firenze all’hinterland".

A confermare che la progettazione per la nuova linea tramviaria per Sesto va avanti, anche l’assessore all’urbanistica di Palazzo Vecchio, Stefano Giorgetti, che insieme agli uffici sta lavorando sui vari nodi tecnici. Altro capitolo, quello delle strade: in questo caso 23 milioni di euro dovrebbero servire per interventi nella Piana, con i collegamenti fra Signa e Lastra a Signa, ma anche fra Prato e Campi Bisenzio.

Tornando alla città, sempre nell’ambito stradale, ecco poi il miglioramento dell’accessibilità all’ospedale di Careggi. Le risorse serviranno in particolare a completare il ‘troncone’ oggi presente nella curva finale di viale XI Agosto, a Castello, consentendo una maggiore rapidità di uscita e di entrata dal nosocomio e riducendo gli ingorghi. Si tratta ora di procedere all’accordo fra Regione e Ministero. Toccherà infatti proprio a quest’ultimo esaminare gli interventi proposti dalla Regione in un tavolo, fino alla sottoscrizione finale dell’accordo di programma.

Lisa Ciardi

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro