Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Tra mercato e giochi, è già festa per il Palio

Si comincia oggi con la fiera, l’intrattenimento per i bambini che quest’anno sono stati coinvolti a pieno titolo nella manifestazione

Foto di gruppo il giorno della presentazione del Palio
Foto di gruppo il giorno della presentazione del Palio
Foto di gruppo il giorno della presentazione del Palio

La fiera del Palio. La sfilata dei piccoli contradaioli. Giochi mdioevali in piazza Vittorio Veneto con premiazione e merenda. E’ già festa a Fucecchio. Oggi, tutto il giorno, ad una settinana dal palio che torna nella versione tutta "live" e pre Covid. Oggi alle 10,30 sfilata dei piccoli contradaioli, con partenza da piazza La Vergine e arrivo in piazza Montanelli. Alle 15.30 di scenail "Palio in Gioco", giochi medievali dei bambini delle contrade. Sono gli appuntamento clou. I piccoli contradaioli si contenderanno il labarino, che rappresenta ciò che nel Palio dei grandi è il cencio, e quest’anno è stato realizzato grazie alla collaborazione e allo spirito artistico degli studenti della scuola media Montanelli Petrarca. Gli alunni delle classi prime D, F e H, delle seconde B, C, D, F e H e delle terze F e H, seguiti dalle professoresse Annalisa Betella e Stefania Gori hanno creato con le loro idee e le loro mani i bozzetti che poi hanno dato vita al labarino.

Le opere degli studenti sono esposte da ieri nella sede della scuola media in via della Repubblica. Per le realizzazioni artistiche del Palio non sono scesi in campo soltanto gli alunni della Montanelli Petrarca. Un ruolo da protagonisti lo hanno avuto e lo avranno anche gli studenti della scuola di Moda dell’Istituto superiore Checchi. I ragazzi delle classi quarta C e quarta D, guidati dalle professoresse Sara Mastrati e Anna Maria Falocco, nelle ore di tecnologia dei materiali hanno completato il labarino con le finiture e la passamaneria rendendo così l’opera finita e pronta per la sfilata mentre, durante i laboratori tessili e abbigliamento, con la professoressa Marianna Vivolo, le classi quarta D e quinta C hanno realizzato il bellissimo costume storico che l’associazione Fratres - Donatori di Sangue ha donato alla Contrada Querciola come premio per essere risultata la contrada con il maggior numero di donazioni di sangue fatte. L’abito sfilerà insieme agli altri abiti storici realizzati nel corso degli anni dalla scuola di moda dell’Istituto Checchi.

Per tutto il giorno saranno presenti il Mercato delle Contrade in piazza Montanelli e la Fiera del Palio in viale Buozzi e via Landini Marchiani. E la febbre da festa è già alle stelle.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?