Il teatro Romano di Fiesole durante l’ultima giornata dell’evento
Il teatro Romano di Fiesole durante l’ultima giornata dell’evento

Tanti giovani hanno preso parte alla giornata che ha chiuso la tre giorni di The State of the Union, confronti e incontri su tematiche di attualità legate al futuro dell’Europa. L’appuntamento aveva l’obiettivo, da parte dell’Istituto Universitario Europeo, di coinvolgere i giovani studenti universitari e di istituti superiori, la società civile e le minoranze, promuovendo la valorizzazione dell’Unione europea e delle sue istituzioni sottolineandone il ruolo strategico e il legame con i cittadini europei.

L’ultima giornata ha fatto uscire The State of the Union dall’Istituto per approdare all’anfiteatro romano di Fiesole e avvicinarsi ancora di più ai cittadini. Con format inediti e grazie alla partecipazione di giornalisti, europarlamentari e personaggi dello spettacolo, i partecipanti hanno affrontato temi legati alla dimensione europea, dalla politica al contrasto ai cambiamenti climatici, passando per la gender equality e la cultura. Fra gli ospiti anche il governatore Eugenio Giani, che ha parlato anche del Piano nazionale di ripresa e resilienza. ""Quando un mese fa ho incontrato i più grossi colossi farmaceutici che hanno i loro stabilimenti in Toscana – ha detto fra le altre cose – e ho chiesto loro perché non investono nella produzione di vaccini la risposta è stata: ‘Ci sono Stati che ci danno di più’. Ma con queste risorse possiamo dare una risposta".