La commissione incaricata di scegliere il progetto per lo stadio Franchi
La commissione incaricata di scegliere il progetto per lo stadio Franchi

Fienze, 14 ottobre 2021 - Ogni progetto è stato valutato, analizzato e confrontato, tenendo conto tutti i punti di vista, da quelli estetici a quelli urbanistici. Poi, dopo tre giorni di “conclave“, da trentuno ne sono rimasti otto. Il destino dello stadio Artemio Franchi uscirà da uno di questi elaborati, che la commissione incaricata ha scelto, o meglio, ha finito di scegliere ieri sera.

Dopo aver studiato gli elaborati ognuno per conto proprio, gli esperti si sono dati appuntamento in videocall. E poi, da lunedì scorso, si sono ritrovati a Firenze per una discussione in presenza. Prima della “reclusione“ nell’aula magna del complesso di Santa Maria Novella, hanno effettuato un ultimo sopralluogo allo stadio progettato dall’ingegner Pierluigi Nervi, nell’area di Campo di Marte. La commissione è tornata quindi in Santa Maria Novella per rivedere tutti i 31 progetti e passare alle valutazioni finali.

Il lavoro è stato intenso anche per lo staff dell’amministrazione comunale. Nelle settimane scorse la segreteria tecnica composta da quattordici tecnici di Palazzo Vecchio ha controllato ogni singolo progetto, sempre rigorosamente anonimo e con codici cifrati, per verificare la rispondenza alle prescrizioni. Per ogni singolo progetto sono state prodotte nove pagine di check delle prescrizioni, passate quindi alla giuria. A ciascuno dei 31 progetti ogni commissario ha attribuito 9 criteri di valutazione. A questo punto è stato un software a mettere insieme il punteggio e produrre la lista finale con gli otto progetti ammessi alle fasi successive.

"Tutto il processo avviene online, tramite una piattaforma sicura, snella e funzionale, che permette di gestire l’intero iter – si spiega da Palazzo Vecchio –, mantenendo in ogni fase il totale anonimato dei partecipanti".
Sono previsti ora altri step intermedi, fino al 1 febbraio prossimo, termine ultimo per i progetti preliminari, fino alla proclamazione del vincitore entro la prima quindicina di marzo.

La commissione è stata ricevuta l’altra sera a Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella e dal presidente e direttore della Fondazione CR Firenze, Luigi Salvadori e Gabriele Gori. "Siamo riusciti a mettere insieme personalità di primo piano in tutti i settori e le discipline fondamentali per valutare tutti gli aspetti di un progetto così complesso - ha detto Nardella –. Desidero ringraziare ciascuno dei membri della giuria per l’impegno con cui stanno affrontando questo compito. Tutto sta procedendo nei tempi stabiliti ed entro metà marzo vedremo come sarà il nuovo stadio della nostra città".