Nuovo polo infanzia di Ponte a Niccheri: via al cantiere da 4,5 milioni

Palloncini e disegni hanno fatto da "prima pietra" per il nuovo nido e infanzia che nascerà davanti alla scuola media di via Belmonte

Uno dei disegni di come i bimbi sognano la nuova scuola di Ponte a Niccheri

Uno dei disegni di come i bimbi sognano la nuova scuola di Ponte a Niccheri

Bagno a Ripoli (Firenze) – Disegni e palloncini colorati hanno sostituito la classica “prima pietra” dando il via ai lavori per il nuovo Polo infanzia da zero a sei anni in via di Belmonte di Ponte a Niccheri, un nuovo asilo nido e una nuova scuola materna che il Comune realizzerà con 4,5 milioni di euro da risorse Pnrr. Obiettivo è concludere l’intervento e consegnare la nuova struttura alla comunità scolastica entro fine 2025. Il nido su un unico piano di 900 metri sarà realizzato totalmente in legno secondo i criteri della bioarchitettura, a impatto zero sotto il profilo ambientale e avrà una cucina. La materna sarà ampia circa 950 metri quadrati, ospiterà tre sezioni e sarà collegata al nido. Sul retro delle due strutture saranno collocati i giardini. Prevista una convenzione per il nido per accogliere i figli dei dipendenti dell’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, anche non residenti. Il nido 0-3 anni e la nuova infanzia per i bambini dai 3 ai 5 anni saranno collocati a pochi passi dalla scuola media Redi e di fronte alla biblioteca comunale, creando così nell’area di Belmonte un percorso all’insegna della continuità educativa e didattica. Ad inaugurare ufficialmente il cantiere sono stati i piccoli alunni della materna di Grassina. Accanto a loro c’erano il sindaco Francesco Casini, gli assessori alla scuola Francesco Pignotti e alle attività produttive Francesca Cellini, la dirigente dell’Istituto comprensivo Caponnetto Maria Luisa Rainaldi, il personale scolastico e i tecnici del Comune. Presenti anche i rappresentanti della ditta incaricata dei lavori Upgrading Services Spa, l'ufficio di direzione dei lavori Fabbri Progetti e i progettisti dello studio CC91.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro